cerca un argomento         powered by freefind

fam. Arecaceae

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Trachycarpus fortunei - palma canapa, palma della Cina 

 

sinonimi:

Trachycarpus excelsa, Trachycarpus wagnerianus, 
Chamaerops excelsa, Chamaerops fortunei

 

vedi tassonomia

genere Trachycarpus

fam. Arecaceae

torna all'elenco

Bologna, 17 settembre 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

и una palma di media taglia, alta fino a 12 metri, originaria delle montagne della Cina e della Birmania, assai diffusa nelle cittа italiane come pianta ornamentale. Da molti secoli и coltivata sia in Cina che in Giappone per ricavarne fibre tessili con cui produrre corde, sacchi e indumenti molto resistenti. И la palma piщ resistente alle basse temperature e per questo viene utilizzata nelle zone dove le altre palme non crescerebbero, persino in zone riparate di Scozia e Canada occidentale, mentre puт avere difficoltа a crescere dove il clima и troppo secco e caldo. И ampiamente coltivata in Gran Bretagna e Irlanda, lungo la costa atlantica della Francia, nella Svizzera meridionale e sulla costa pacifica dell'America settentrionale. In Italia и coltivata ovunque, anche in pianura padana.
Le piante adulte sopportano bene anche i -15 °C, mentre quelle giovani possono essere danneggiate da temperature inferiori agli -8 °C. Gradisce terreni ben drenati e posizione soleggiata od ombreggiata, purchи riparata dal vento. La crescita и piuttosto lenta.


 

Bologna, 17 settembre 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

questa palma ha un unico fusto indiviso, che porta foglie persistenti, palmate, orbicolari, di colore verde chiaro, larghe fino a 120 centimetri, portate da piccioli finemente seghettati lunghi fino ad un metro, composte da numerosi segmenti  disposti a ventaglio e piegati lungo la nervatura centrale, saldati dalla base a circa metа foglia. Le foglie si sviluppano nella parte alta del tronco e le loro punte normalmente con l'etа diventano pendenti: quelle piщ basse gradualmente si seccano e restano a lungo attaccate al fusto sotto la corona verde. Il basamento delle foglie produce fibre persistenti che spesso danno al tronco una caratteristica apparenza pelosa..


 

Bologna, 17 settembre 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

Il fusto и slanciato e fibroso, ricoperto di fibre marroni che successivamente si staccano, per cui nelle zone basali puт essere liscio.


Bologna, 17 settembre 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

и una specie dioica, con pianta maschili e pianta femminili, che portano fiori maschili gialli o fiori femminili verdastri, con un diametro di 2-4 mm e portati su spadici ramificati lunghi anche 1 m.
I frutti sono delle drupe reniformi di colore variabile dal giallo al nero. Ogni frutto и lungo circa 10-12 mm. Le infruttescenze sono dei grappoli. 


 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico