cerca un argomento         powered by freefind

fam. Asteraceae

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Sanvitalia procumbens - sanvitalia, zinnia strisciante

 
vedi tassonomia

genere Sanvitalia

fam. Asteraceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome generico и stato dato in onore dei Sanvitali, una famiglia nobiliare parmense grande finanziatrice di ricerche naturalistiche. L'attributo specifico latino procumbens (procombente) indica la caratteristica dei rami di questa specie di dirigersi originariamente verso terra, per poi erigersi verso l'alto nella parte distale

la sanvitalia и una pianta erbacea annuale originaria del Messico, strisciante, alta fino a 15-20 centimetri, adatta ad essere coltivata in vaso, in panieri appesi, nei primi piani delle bordure erbacee o nel giardino roccioso. Ha portamento tappezzante o ricadente, con molte esili ramificazioni. Si semina in primavera, quando le temperature non sono inferiori ai 18-21°C, direttamente a dimora o nei contenitori definitivi, coprendo i semi con un sottilissimo strato di sabbia o terriccio leggero. Nelle regioni a clima invernale mite puт essere seminata a fine estate. Quando le piantine sono alte 1-2 centimetri si diradano lasciando 5-8 cm tra le piante, in quanto questa specie non gradisce molto il trapianto.
La sanvitalia и una pianta di facile coltivazione, anche partendo dal seme. Preferisce esposizioni molto soleggiate, dove forma cespugli densi e ben ramificati, ricchi di fiori e terreni sciolti, fertili e ben drenati. Si adatta perт anche a terreni piщ compatti, dove perт la vegetazione risulta essere leggermente piщ stentata. Gradisce costanti ed abbondanti annaffiature, soffrendo gli stress idrici, anche se si riprende bene da brevi periodi di mancanza d'acqua. Assieme all'acqua и opportuna la somministrazione di un concime per piante fiorite, con cadenza quindicinale durante tutto il periodo vegetativo


le foglie sono ovate, opposte, di colore verde intenso, leggermente tomentose, distribuite piuttosto distanti sui piccoli fusti (anch'essi ricoperti di una leggera peluria)


i fiori sono capolini di 1,5-2 cm di diametro con i petali gialli (o arancio) e disco centrale piщ scuro, simili a piccoli girasoli. La fioritura avviene dall'inizio dell'estate (a seconda dell'epoca di semina) fino ad autunno inoltrato ed и molto generosa per tutto il periodo. Al termine della fioritura tende facilmente ad andare a seme, per cui  и importante eliminare tutti i capolini sfioriti per favorire l'emissione di nuovi getti fiorali. Verso la fine dell'estate и perт necessario preservarne i semi se si desidera utilizzarli per le semine dell'anno successivo



 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico