cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Salvia x hybrida 'Mystic Spires Blue'

 
famiglia: Lamiaceae
sinonimi: Salvia hybrida 'Mystic Spires Blue'
Salvia longispicata x farinacea 'Mystic Spires Blue'
nomi comuni:

salvia ibrida

vedi tassonomia

Salvia

Lamiaceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome del genere и coniato dal termine latino salveo (star sano), per le proprietа medicinali di alcune specie. L'epiteto specifico hybrida indica l'origine orticola di questa pianta.

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

Salvia x hybrida и una pianta erbacea perenne piuttosto robusta e rustica, alta fino a 40-50 centimetri, di origine orticola, originatasi dall'incrocio tra S. longispicata e S. farinacea, due specie di origine messicana molto resistenti alla siccitа. Il primo ibrido selezionato non viene perт piщ coltivato in quanto da esso si sono originate numerose varietа che ne migliorano le caratteristiche ornamentali.


'Mystic Spires Blue' proviene da una mutazione di una varietа molto diffusa come 'Indigo Spires' (scoperta oltre 40 anni fa), piщ compatta e fiorifera di quest'ultima, con minore tendenza a ripiegarsi sotto al proprio peso, alta fino a 45-60 centimetri, dai fiori di un profondo colore blu-violetto che compaiono abbondantemente sin dal primo anno di piantagione della pianta. I fiori possono anche essere recisi e si conservano egregiamente. Per allungare la fioritura si possono tagliare i fiori appassiti appena sotto al punto dove sono spuntati. Tollera la siccitа, resiste bene al freddo (se il terreno rimane abbastanza asciutto) e vegeta meglio in pieno sole. Il terreno deve essere mediamente fertile, ricco di sostanza organica ma ben drenato. И una varietа ottima per piantagioni massive, per le bordure e per la coltivazione in vasi e fioriere. Le piante tendono a diradarsi un po' dopo la fioritura, specialmente nei climi molto umidi: in questo caso si puт tagliare la vegetazione subito sopra al livello del terreno per favorire l'emissione di nuovi getti.

le foglie sono aromatiche, lucide superiormente, di colore verde con sfumature violacee, ad inserzione opposta, di forma ovata, bollose, con l'apice acuminato ed il margine seghettato.


i fiori, di colore blu-violetto intenso, lunghi 2-3 centimetri, sono riuniti in spighe terminali lunghe fino a 25-30 centimetri, che compaiono con grande abbondanza da giugno a settembre-ottobre. Sono molto attrattivi per gli insetti, in particolare api e farfalle.


 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]