cerca un argomento         powered by freefind

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Robinia pseudoacacia 'Frisia'

 
famiglia: Fabaceae
sinonimi:
nomi comuni:

robinia dorata 
falsa acacia dorata 

vedi tassonomia

genere Robinia

fam. Fabaceae

torna all'elenco

 

ETIMOLOGIA: il nome generico и stato dato in onore dei due giardinieri francesi Jean e Vespasiйn Robin, padre e figlio. Il primo, arborista, botanico del Re, curatore del 'Giardino della Facoltа' di medicina, ove si coltivavano le piante medicinali, descrisse questa specie, ne importт i semi dall'America nel 1601, li seminт e fece germogliare le prime piantine; il secondo, che gli succedette, ne piantт nel 1635 il primo esemplare europeo (tuttora vivente) nel 'Jardin du Roi' a Parigi. L'epiteto specifico pseudoacacia sta a significare 'falsa acacia', a sua volta derivato dal sostantivo greco akis (spina)

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

Robinia pseudoacacia

'Frisia' и una varietа di robinia dal rapido sviluppo, alta fino a 15 metri e larga fino a 8, selezionata nel 1935 in un vivaio di Zwollerkerspel, in Olanda, ha una chioma cilindrica molto ariosa e luminosa ed и essenzialmente coltivata per la pregevolezza del suo fogliame dorato, con foglie che sono passano dal colore giallo-oro primaverile ad un verde-giallo in estate, per poi assumere colorazioni aranciate in autunno prima della loro caduta. I rami sono spinosi come quelli della specie tipo, cosм come simili sono i fiori, di colore bianco, profumati, che compaiono in racemi penduli in tarda primavera. Tuttavia la fioritura и rada e poco appariscente, costituendo sicuramente un aspetto ornamentale secondario rispetto alla colorazione del fogliame. 
Esige posizioni molto luminose, dove le foglie diventano piщ chiare, e terreni fertili e freschi, adattandosi perт abbastanza bene ai piщ diversi tipi di suolo. I giovani rami sono piщ fragili rispetto a quelli della specie tipo, per cui vive meglio in posizioni riparate dai forti venti. Eventuali potature vanno effettuate in estate o all'inizio dell'autunno, cercando di non ridurre troppo le dimensioni della chioma. La corteccia и solcata e rugosa come quella della specie tipo, con rametti muniti di spine rossastre. Le foglie sono composte, imparipennate, simili a quelle della specie tipo, di colore giallo-oro in primavera e verde-giallo in estate 

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]