cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Ribes rubrum  L. 1753

 
famiglia: Saxifragaceae
sinonimi:
nomi comuni:

ribes rosso, ribes da frutto

vedi tassonomia

Ribes

Saxifragaceae

torna all'elenco

 

ETIMOLOGIA: il nome del genere ha etimologia incerta, ma pare essere coniato dal termine arabo ribus , col quale erano denominate piante dai frutti aciduli. L'epiteto specifico proviene dall'aggettivo latino rubrus -a -um (rosso) per via del colore dei frutti di questa specie

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

il ribes rosso и un piccolo arbusto spogliante, alto in genere 1-1,5 metri, originario delle zone climatiche fresche dell'Europa occidentale, in particolare Polonia, Germania, Belgio, Francia, Olanda, Italia settentrionale, Spagna e Portogallo settentrionali, molto simile ad altre specie presenti negli stessi territori, come R. spicatum (Europa ed Asia settentrionali), R. alpinum (Europa settentrionale), R. schlechtendalii (Europa nord-orientale), R. multiflorum (Europa sud-orientale), R. petraeum (Europa sud-occidentale). 
И una pianta molto coltivata per la produzione di frutti e le prime cultivars atte a questo scopo sono state selezionate in Belgio ed in Francia fin dal XVII° secolo. Oggi ne sono presenti in commercio molte varietа, che in alcuni casi sono sfuggite alla coltivazione nei giardini e negli orti e si sono insediate come piante spontanee in Europa, Nordamerica ed Asia. Anche il ribes a frutto bianco и una cultivar di
R. rubrum, mentre le piante a frutto nero appartengono alla specie R. nigrum, molto simile.
Il ribes rosso и una pianta cespugliosa, con apparato radicale piuttosto superficiale e fusti sottili, ascendenti e molto ramificati, con corteccia color bruno-cenere. Cresce meglio nei climi freschi ed umidi, come quelli delle zone d'origine, rifuggendo le zone calde e secche tipiche dell'Europa meridionale. Si adatta a tutti i terreni purchй non vi sia un eccesso di ristagno idrico, ma predilige quelli fertili e ricchi di sostanza organica. Il ribes rosso puт essere propagato per talea di ceppaia, rincalzando le piante madri accestite nell’autunno e prelevando nella primavera i fusti radicati, che possono essere ripiantati ad una distanza di 1,5 metri tra loro. La potatura deve essere finalizzata ad assicurare il rinnovo delle vegetazione, in quanto gran parte della produzione dei frutti avviene sui rami formatisi nella stagione vegetativa in corso.

i fusti sono inermi, con corteccia grigio-cinerina, glabri anche da giovani, con foglie semplici,  palmato-lobate con 3-5 lobi dai margini irregolarmente dentati, lungamente picciolate, glabre superiormente e leggermente pubescenti sulla pagina inferiore, prive di stipole. Le nervature son disposte a raggiera e partono dall'attacco del picciolo al lembo fogliare.

i fiori ermafroditi hanno 5 sepali e cinque petali di colore giallastro, spesso punteggiati di rosso, e sono portati in racemi penduli che ne contengono fino a 20. La fioritura и in aprile-maggio. L'impollinazione и entomogama.

I frutti sono bacche traslucide di colore variabile dal rosso al rosa e dal giallo al biancastro (a seconda della varietа), di forma sferica (con diametro inferiore al centimetro), a polpa dolce-acidula caratteristica, acquosa, con numerosi e piccolissimi semi, riunite per lo piщ in grappoli pendenti. Il periodo di raccolta del ribes varia da giugno a settembre: la raccolta и piuttosto rapida, poichй i grappoli vengono staccati interi recidendo alla base il peduncolo.

USO ALIMENTARE ED OFFICINALE

I frutti del ribes, dissetanti e vitaminici, si consumano allo stato fresco in macedonia, ma si prestano anche alla preparazione di vari tipi di dolci, come torte, budini, sciroppi, gelatine e marmellate.
I suoi frutti si accompagnano bene con i lamponi, l’ananas, le pere e le prugne.
Il succo di ribes и inoltre un eccellente aromatizzante per vini ed aceti.
Il ribes (soprattutto quello nero) и ricchissimo di vitamina A e vitamina C. Tutte le varietа contengono inoltre buone quantitа di fibre, zuccheri, acidi organici, sali minerali (in particolare calcio, potassio, fosforo e ferro), pectine e mucillagini.
Il ribes и particolarmente indicato nei casi di inappetenza, convalescenza a seguito di malattie febbrili e infettive, reumatismi, gotta, calcoli renali. Inoltre ha proprietа diuretiche, lassative, antinfiammatorie, antistaminiche ed antiallergiche, con effetto cortisone-simile: nei pazienti ipertesi l'azione del cortisone и sconsigliato, di conseguenza anche il ribes va usato con cautela.
Contenendo buoni quantitativi di acidi organici quali malico, citrico, glicolico e tartarico, stimola le secrezioni dello stomaco e dell'intestino, facilitando il processo della digestione e tonificando tutto l'apparato digerente.
Gli scienziati della New Zealand plant & food research, hanno scoperto di recente che i composti chimici naturali contenuti in questi frutti sono anche un valido aiuto per le persone che soffrono di alcuni tipi di asma, in quanto aiutano e favoriscono la respirazione. 

Attenzione!!!
Questi non sono consigli medici!! Usate eventuali prodotti con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]