cerca un argomento         powered by freefind

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Pyrus calleryana 'Chanticleer' Decaisne 1872

 
famiglia: Rosaceae
sinonimi: Pyrus Chanticleer
nomi comuni:

pero cinese, pero da fiore
pero Chanticleer

vedi tassonomia

genere Pyrus

fam. Rosaceae

torna all'elenco

 

ETIMOLOGIA: il nome generico и simile a quello con cui gli antichi latini denominavano il pero comune, pirus, a sua volta derivato dal celtico peren (pero). L'epiteto specifico и stato dato in onore del sinologo italo-francese Joseph-Marie Callery (1810–1862), che inviт in Europa dalla Cina i primi esemplari di questa specie

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

il pero Chanticleer и un alberello spogliante di piccole dimensioni, a portamento piramidale, alto fino a 5-6 metri, ibrido orticolo originario della Cina con eccellenti caratteristiche ornamentali, tali da meritare un posto di riguardo nei giardini privati come anche nei parchi e nei viali cittadini: infatti ha una crescita abbastanza robusta durante i primi anni, con i rami eretti, rigidi e tozzi che non vanno mai fuori forma anche in assenza di potature. L’apparato radicale и fittonante, molto forte, ed и in grado di vivere bene in tutti i terreni, anche i piщ poveri e sassosi, mentre vive meno bene in quelli umidi e con forti ristagni d’acqua. Ottimo и il suo impiego nei terreni in declivio, dove le robuste radici possono contribuire a consolidare il terreno ed evitare frane. Questa pianta sopporta bene le potature, pur non essendo necessario intervenire tutti gli anni. Queste possono essere effettuate subito dopo la fioritura, prima che inizi la nuova vegetazione per non perdere la massa dei fiori. Nel complesso и un albero facile, resistente allo smog, agli stress da siccitа, al freddo anche intenso e che quindi puт essere utilizzato in quasi tutta l’Italia.

le foglie sono alterne, ovate, lucide e di consistenza coriacea, di colore tenue in primavera appena spuntano, poi verde lucente e fanno un ombra fitta. In autunno, prima di cadere, si colorano molto presto assumendo caldi toni gialli, arancio e rosso molto intensi.

I fiori bianchi, riuniti in racemi, compaiono in aprile-maggio, prima della comparsa delle foglie e sono molto simili a quelli del pero da frutto. Sono talmente abbondanti che, nel periodo di fioritura, la pianta assomiglia a una nuvola bianca.

Ai fiori seguono poi una miriade di piccoli frutti tondeggianti di colore marrone chiaro, dal lungo peduncolo, molto graditi dagli uccelli.

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]