cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Pittosporum tobira 'Nanum'

 
famiglia: Pittosporaceae
sinonimi:  
nomi comuni:

pittosporo nano
pittosforo nano

vedi tassonomia

Pittosporum

Pittosporaceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome del genere и coniato dai termini greci pitta (pece, resina) e spуros (seme) perchи i semi di questa pianta sono ricoperti di una sostanza resinosa ed appiccicosa.
L'epiteto specifico proviene dal giapponese tobira (porta), forse perchи il legno duro del pittosporo lo rende idoneo alla realizzazione di porte e serramenti.

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

questa varietа di Pittosporum tobira ha crescita piщ ridotta e chioma piщ compatta rispetto alla specie tipo: infatti cresce fino a 60-80 centimetri di altezza ed un metro in larghezza, comportandosi quasi da pianta coprisuolo se piantata in modo ravvicinato. In aprile-maggio produce fiori profumati di colore bianco-giallognolo e per le sue caratteristiche и pianta ideale per i piccoli giardini, per la creazione di siepi basse, per essere coltivata in contenitori o per arredare i lastricati ed i primi piani delle bordure. Resiste ottimamente alla siccitа, all'inquinamento atmosferico, alla salsedine ed alle potature. Soffre un po' le basse temperature, per cui nelle zone in cui si verificano frequenti gelate и consigliabile coltivare questa varietа in contenitori, che possano essere posizionati in posizione riparata nel periodo piщ freddo.

 

le foglie sono obovate, coriacee e lucenti, di colore verde intenso, piщ piccole rispetto a quelle della specie tipo, riunite in verticilli apicali.

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]