cerca un argomento         powered by freefind

fam. Arecaceae

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Phoenix canariensis - palma delle Canarie 

 
vedi tassonomia

genere Phoenix

fam. Arecaceae

torna all'elenco

Sardegna, San Teodoro (OT) 13 agosto 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

и una palma di grande taglia, mediamente alta fino a 10-20 metri (puт perт raggiungere i 40), originaria ed endemica delle isole Canarie, simile alla palma da datteri (Phoenix dactylifera), diffusa nel bacino del Mediterraneo e nelle regioni subtropicali di tutto il mondo a scopo ornamentale, essendo adatta per grandi giardini, parchi e viali di localitа marittime a clima mite. Resiste per brevi periodi a temperature vicine ai -10°C. Ha una crescita piuttosto lenta e si propaga solo per seme.


Sardegna, San Teodoro (OT) 13 agosto 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

come la maggior parte delle palme presenta un unico fusto, largo fino a 90-100 centimetri, sul quale prende inserzione una corona di foglie pennate, che raggiungono anche i 4-5 metri di lunghezza. Le foglie piщ vecchie, man mano che si seccano, lasciano sul tronco vistose cicatrici, che poi scompaiono con la crescita della pianta verso l'alto, cosicchи nella zona piщ vecchia il tronco si presenta quasi liscio e molto differente da quello nella zona superiore.


Sardegna, San Teodoro (OT) 13 agosto 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

le foglie sono larghe, pennate, arcuate e pendenti, di colore verde cupo e possono raggiungere anche i 4-5 metri di lunghezza. 


Sardegna, San Teodoro (OT) 13 agosto 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

in primavera compaiono fiori giallo-bruni, che difficilmente riescono a formarsi nelle zone meno calde, riuniti in infiorescenze pendenti, lunghe fino a 1 m. 


Sardegna, San Teodoro (OT) 13 agosto 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

i frutti sono drupe ovoidali, lunghe circa 2 centimetri larghe circa 1, di colore giallo-arancio alla maturazione, che contengono un grosso seme singolo, portate in gran numero in grappoli penduli. La polpa и commestibile ma poco abbondante e meno appetibile rispetto a quella dei frutti della palma da datteri. 


 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico