cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Pelargonium peltatum (L.) Aiton 1789

 
famiglia: Geraniaceae
sinonimi: Pelargonium lateripes
Pelargonium haederaefolium
nomi comuni:

geranio edera
geranio parigino

vedi tassonomia

Pelargonium

Geraniaceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome del genere и coniato dal termine greco antico pelargуs (cicogna), per la caratteristica dei semi di avere un'appendice a forma di becco di cicogna. L'epiteto specifico proviene dal termine greco pйlta (scudo, a mezzaluna) in riferimento alla forma delle foglie

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

il geranio edera и una specie erbacea a portamento prostrato originaria del Sudafrica, con fusti lunghi fino a 2 metri e fogliame lucente e carnoso. И il geranio piщ diffuso sui davanzali delle case, in quanto fiorisce in abbondanza da primavera fino a dopo l’inizio dell’autunno, decorando i muri con le sue cascate di fiori da davanzali e balconi, oppure ricoprendo graticci soleggiati. Per il suo portamento и anche ottima per panieri appesi.
И una pianta delicata, che non tollera temperature inferiori ai +7-10°C, per cui nelle zone piщ fredde deve essere coltivata come annuale oppure riparata nel periodo invernale in una zona fresca della casa o della serra. Nei climi piщ miti questo pelargonio puт essere coltivato anche in piena terra, sopportando temperature minime intorno ai +4°C, a condizione che il terreno rimanga abbastanza asciutto. Gradisce posizioni soleggiate, con almeno 4-6 ore di insolazione diretta al giorno, e deve essere coltivato in contenitori non troppo capienti, per evitare la produzione eccessiva di fogliame a discapito dei fiori, in un terriccio ricco e permeabile. teme i ristagni idrici e dimostra una buona resistenza a brevi periodi di siccitа, per cui le annaffiature vanno effettuate lasciando che la superficie del terriccio si asciughi tra una e l'altra. Le concimazioni si effettuano a cadenza settimanale, da marzo a settembre, con un buon concime per piante da fiore diluito alla metа della dose consigliata. Per prolungare il periodo di fioritura e per prevenire l'insorgere di malattie и opportuno rimuovere i fiori man mano che questi appassiscono. Durante la conservazione invernale и necessario sospendere del tutto le annaffiature e le concimazioni, per indurre la pianta ad entrare in un periodo di dormienza. In primavera, alla ripresa vegetativa, si puт procedere ad un'energica potatura per mantenere le piante dense e compatte. Con l'arrivo del caldo si procederа poi ad un rinvaso con nuovo terriccio ed alla ripresa delle annaffiature e delle concimazioni.

i fusti sono prostrato ascendenti con ramificazioni allargate, articolate e nodose, fragili.  Le foglie sono alterne, palmato-reniformi, pentalobate, a consistenza carnosa, simili per forma a quelle dell'edera..

i fiori sono numerosi, riuniti in ombrelle piщ o meno compatte portate da peduncoli assai lunghi e compaiono ininterrottamente dalla primavera fino al comparire dei primi freddi. I colori e la forma variano a seconda delle diverse cultivar, andando dal bianco al rosa al rosso al violetto, spesso bicolori o striati, con corolle semplici, doppie o stradoppie. Molti dei gerani edera odiernamente commercializzati sono ibridi in cui P. peltatum и uno dei progenitori principali.

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]