cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Odontonema strictum (Nees) Kuntze 1891

 
famiglia: Acanthaceae
sinonimi: Odontonema cuspidatum
Odontonema tubaeforme
nomi comuni:

odontonema

vedi tassonomia

Odontonema

Acanthaceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome del genere и coniato dai termine greci antichi odуntos (dente) e nйma (filo), per la presenza dei filamenti staminali dentati.
L'epiteto specifico proviene dall'aggettivo latino strictus -a -um  (stretto, compatto), per i fiori lunghi e stretti.

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

l'odontonema, chiamato nei paesi anglosassoni 'firespike' (spiga di fuoco), и un arbusto sempreverde alto fino a 180 centimetri (un metro se coltivato in vaso) originario delle zone aperte e boscose di diversi paesi del Centro America, in particolare del Messico. Ha una crescita piuttosto rapida, con grossi rami di consistenza semi-legnosa che crescono in modo ascendente. И una pianta perenne che perт nelle regioni con inverni rigidi puт comportarsi come annuale, perdendo tutta la parte aerea in condizioni di basse temperature persistenti. A causa di ciт deve essere protetta dal freddo pungente e molto prolungato oppure essere coltivata in vaso e riparata in inverno in serra fredda, dove le temperature non scendano sotto zero. Tuttavia anche se perde tutte le foglie per il freddo la pianta riprenderа la sua crescita nella stagione successiva dal terreno, in quanto l'apparato radicale riesce a sopravvivere. Nelle zone piщ fresche gradisce una posizione molto soleggiata, mentre dove il clima estivo и molto caldo, cresce meglio in posizione leggermente ombreggiata ma luminosa. Essendo una specie di origine tropicale richiede una buona dose di umiditа, per cui le irrigazioni devono essere frequenti ed abbondanti in estate, per mantenere il substrato sempre fresco ed umido. Le piante piщ vecchie sono perт in grado di tollerare brevi periodi di siccitа. Le concimazioni si effettuano durante la fase di crescita somministrando ogni 10 giorni un fertilizzante liquido, oppure fornendo un concime a lenta cessione all'inizio della stagione vegetativa. Il terreno deve trattenere l'umiditа ma essere ben drenato, fresco e ricco di sostanza organica. Una leggera potatura primaverile incoraggia la produzione di nuova vegetazione e quindi di fiori. la propagazione di questa pianta si effettua molto facilmente in primavera per talea erbacea.

le foglie sono persistenti, lucide, semplici, ad inserzione opposta, brevemente picciolate, di forma ellittico-lanceolata, lunghe 10-15 centimetri, con margine ondulato ed apice molto acuminato, di colore verde sempre piщ scuro man mano che invecchiano.

i fiori, di color rosso corallo, compaiono in gran profusione a partire da settembre e sono riuniti in bellissime pannocchie apicali erette, lunghe fino a 20-30 centimetri, con ramificazioni e gambo centrale di colore violaceo. I singoli fiori, dall'aspetto ceroso, lunghi fino a 2,5 centimetri, sono profondamente tubuliformi, con una gola molto allungata, tanto che negli ambienti originari la pianta и tra le piщ visitate dai colibrм, che colo loro becco molto lungo riescono a succhiarne il nettare. Attirano anche numerose specie di farfalle.

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]