cerca un argomento         powered by freefind

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Nerium oleander L. 1753

 
famiglia: Apocynaceae
sinonimi: Nerium indicum
Nerium inodorum
nomi comuni:

oleandro

vedi tassonomia

genere Nerium

fam. Apocynaceae

torna all'elenco

 

ETIMOLOGIA: il nome generico и mutuato dal termine greco nerтs (umiditа, acqua), per il fatto che questa pianta vegeta frequentemente sulle rive dei fiumi e dei ruscelli. L'attributo specifico oleander  и il termine con cui in epoca tardo-latina si indicava questa pianta e, secondo l'interpretazione piщ accettata, sarebbe una corruzione del termine arodandrum, a sua volta derivato dal greco rhododendron (pianta con fiori rosa)

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

 

l'oleandro и un arbusto od un piccolo albero sempreverde originario dell'Asia ma naturalizzato e spontaneizzato in tutte le regioni mediterranee ed in Italia, zone in cui и anche ampiamente coltivato a scopo ornamentale per la splendida e prolungata fioritura. Ha generalmente un portamento arbustivo, con fusti generalmente poco ramificati che si dipartono dalla ceppaia, dapprima eretti, poi arcuati verso l'esterno. I rami giovani sono verdi e glabri. I fusti e i rami vecchi hanno una corteccia di colore grigiastro. И specie termofila ed eliofila, che tuttavia si adatta anche a climi freddi, purchи non vi siano basse temperature per periodi prolungati e venti gelidi. Non richiede particolari cure colturali e preferisce esposizioni soleggiate e suoli sciolti e sabbiosi, purchи vicini ad una falda o frequentemente irrigati. Tutta la pianta (foglie, corteccia, semi) и tossica per qualsiasi specie animale ed anche per l'uomo

le foglie sono semplici, coriacee, persistenti, lanceolate, opposte o riunite in verticilli di 3, con picciolo di 5-8 mm e nervature patenti. La pagina superiore и lucida e piщ chiara e grigiastra quella inferiore. Se giovani sono di colore verde chiaro e glabre

i fiori sono ermafroditi e riuniti in in corimbi terminali. In singolo fiore ha forma tubulosa, con petali semplici, semidoppi o doppi ed ha un peduncolo di 2-3 mm. Il colore varia dal bianco al roseo al rosso carminio fino al giallo

alla fioritura fa seguito la comparsa di frutti a baccello, che si aprono a maturitа facendo uscire i semi dotati di pappi, filamenti che li rendono trasportabili dal vento fino a grande distanza

ATTENZIONE!!! tutte le parti della pianta contengono l'oleandrina, un alcaloide molto velenoso che agisce a livello cardiaco, tanto che l'ingestione di una sola foglia puт uccidere un adulto. La velenositа permane anche dopo la cottura e persino il cibo cotto alla griglia con un fuoco di legno di oleandro puт rilevarsi velenoso. Dosi piccole provocano aritmie, accelerando il battito cardiaco e la respirazione, prima dello spasmo cardiaco mortale, mentre dosi massicce fermano subito il cuore. Provoca anche vomito e forti dori di stomaco prima della morte 

 

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]