cerca un argomento         powered by freefind

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Gaura lindheimeri Engelm. & A. Gray, 1845

 
famiglia: Onagraceae
sinonimi: Oenothera lindheimeri
nomi comuni:

gaura

vedi tassonomia

genere Gaura

fam. Onagraceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome del genere и stato coniato dall'aggettivo greco antico gaύros (superbo), per la bellezza dei fiori di questa pianta. L'epiteto specifico ricorda Ferdinand Jacob Lindheimer (1801-1879), botanico tedesco emigrato in Texas, che collezionт e classificт oltre 500 specie botaniche di questo stato per conto del prof. Asa Gray (1810-1888), eminente botanico e docente all'Universitа di Harvard. Considerato il padre della botanica texana, vanta oltre 20 specie ed un genere di piante che portano il suo nome.

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

la gaura и un pianta erbacea perenne originaria del Texas, della Louisiana meridionale e del Messico del nord, estesamente coltivata a scopo ornamentale, di altezza compresa tra i 50 ed i 150 centimetri, che forma dei fitti cespi con numerosissimi steli, sui cui sbocciano ininterrottamente, dalla fine della primavera all’inizio dell’autunno, racemi con numerosi fiorellini bianchi o rosati.  Anche il colore delle foglie puт variare da verde al rossastro.
Vive bene in climi caldi ed asciutti e predilige l'esposizione in pieno sole, ma si adatta bene anche alla mezz'ombra. I terreni preferiti sono quelli fertili e freschi, ben drenati ma la gaura puт sopportare lunghi periodi di siccitа. La propagazione puт essere effettuata per divisione dei cespi in primavera oppure per semina dalla primavera all'estate.
И una pianta molto elegante, leggera e generosa nella fioritura, ottima da inserire nelle bordure miste ma assai appariscente anche piantata da sola in grandi gruppi (sono sufficienti 4 piante per metro quadro), in posizioni asciutte ed assolate. Si auto-dissemina abbondantemente e, se dovesse diventare troppo rada, la si puт tranquillamente tagliare a livello del terreno, dopodichи ricomincia immediatamente a vegetare ed a fiorire. In inverno la parte aerea scompare per poi ricomparire in primavera.


la parte aerea, densamente ramificata, con fusti slanciati e sottili, ricoperti da un'ispida peluria, si sviluppa da un rizoma sotterraneo. Le foglie, lanceolate o spatolate, dal margine grossolanamente dentellato, lunghe tra 1 e 9 centimetri, sono ricoperte da una fine peluria.


le infiorescenze a racemo, alte fino ad 80 centimetri, portano fiorellini del diametro di 2-3 centimetri, con 4 petali di colore bianco o rosato ed 8 stami lunghi e sottili. I petali sono solitamente disposti nella parte superiore del fiore, conferendogli una forma asimmetrica che lo rende simile ad una piccola farfalla. Per prolungare il periodo di fioritura и necessario rimuovere le infiorescenze non appena i fiori appassiscono. Nel tempo sono state selezione cultivar con fiori di vari colori, che vanno dal bianco piщ candido al rosa piщ scuro; in alcune di esse il colore dei fiori varia da bianco a rosa con l'avvicinarsi della stagione piщ fredda, in altre i fiori sono bianchi appena si aprono al mattino per poi virare al rosa verso sera.




 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]