cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Ficus elastica Roxb. 1832

 
famiglia: Moraceae
sinonimi:
nomi comuni:

fico indiano
fico del caucciщ

vedi tassonomia

Ficus

Moraceae

torna all'elenco

ETIMOLOGIA: il nome generico proviene dal termine con cui gli antichi latini denominavano la pianta del fico. L'epiteto specifico indica la produzione di una sostanza gommosa dal latice di questa pianta

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

Ficus elastica all'aperto in zona costiera mediterranea

esemplare coltivato in vaso e portato all'aperto nel periodo estivo

il fico indiano и un albero sempreverde originario delle regioni tropicali dell'India, dell'Indocina e dell'Indonesia, alto in natura fino a 30 metri, con tronchi oltre i due metri di diametro e con presenza di radici aeree per ancorarsi al suolo e contribuire a sostenere i pesanti rami quasi orizzontali.
Introdotto in Europa nel 1815, viene coltivato nelle zone temperato-fredde come pianta da appartamento, in quanto и sensibile al freddo, prediligendo temperature invernali non inferiori ai + 12-15°C. Sopravvive all'aperto nelle zone costiere a clima mediterraneo, dove perт non raggiunge mai grandi dimensioni. Coltivato in vaso puт arrivare a 2,5-3 metri di altezza, con poche ramificazioni e portamento assurgente. И una tra le piante d'appartamento piщ diffuse, per la facilitа di coltivazione e per la bellezza e la lucentezza delle sue foglie. La specie tipo и poco coltivata, mentre и molto diffusa la varietа 'Decora', con portamento piщ compatto e foglie di minori dimensioni.
Predilige posizioni luminose ma non la luce solare diretta. In inverno ha bisogno di una temperatura che si aggiri intorno ai + 12-15°C, mentre nel resto dell’anno vive bene a temperatura ambiente e puт essere portata all'aperto quando le temperature minime lo consentono. Le annaffiature devono essere moderate ed il terriccio deve asciugarsi tra un intervento irriguo e l'altro: orientativamente si bagna due volte alla settimana in estate e una volta ogni 15 giorni in inverno, evitando di utilizzare acqua fredda. Un eccesso d'acqua potrebbe provocare l'ingiallimento e la precoce caduta delle foglie. И importante invece fornire alle piante un'adeguata umiditа relativa nell'aria, sia con nebulizzazioni settimanali del fogliame sia con uno strato di argilla espansa nel sottovaso da mantenere costantemente umido. Le foglie possono essere pulite dalla polvere con una spugna od un panno umido, sostenendole attentamente per non provocare rotture che provocherebbero una fuoriuscita di latice, eventualmente da tamponare con un batuffolo di cotone imbevuto di vaselina. Occorre prestare molta attenzione perchи il latice и molto irritante per gli occhi e per la pelle, tossico se viene ingerito. Nei paesi d’origine dal latice estratto da questa pianta si ricava una gomma di buona qualitа.
Durante il periodo di crescita, in primavera ed estate, si effettuano concimazioni a cadenza quindicinale con un fertilizzante liquido per piante da interno.
Eventuali rinvasi vanno effettuati in primavera, con vasi leggermente piщ grandi (5-7 centimetri) rispetto a quelli precedenti, utilizzando un terriccio ricco di sostanza organica, soffice e molto ben drenato.
E’ indicato come tutti i ficus per umidificare l'ambiente e purificare l'aria negli ambienti chiusi.

la corteccia и liscia, di colore grigio-bruno, simile a quella del fico comune. Nella parte inferiore del fusto spesso si sviluppano radici aeree, piщ frequentemente nelle piante coltivate all'aperto ed in piena terra piuttosto che in quelle da appartamento tenute in vaso.

le foglie sono semplici, disposte spiralatamente sul tronco, brevemente picciolate, di forma ovato-oblunga, con margine intero ed apice acuminato, lucide e cuoiose, di colore verde scuro, lunghe fino a 25-30 centimetri, piщ grandi nelle giovani piante e piщ piccole in quelle piщ vecchie. La nervatura mediana и rossa e sporgente nella pagina inferiore delle giovani foglie, piщ chiara su quella superiore. Le foglie non ancora sviluppate sono avvolte da una guaina rossastra (verde nella specie tipo) molto ben visibile all'apice dei germogli. Quando le foglie sono mature la guaina cade liberandole.

In vaso fiorisce e fruttifica difficilmente, mentre le piante coltivate in piena terra possono formare dei piccoli fichi di forma ovale e colore giallo-verdolino, bruni a maturitа, lunghi circa un centimetro, commestibili.

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]