cerca un argomento         powered by freefind

fam. Bignoniaceae

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Catalpa bignonioides - albero dei sigari


Bologna, 31 maggio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

commenti:

и un albero deciduo di medie dimensioni (fino a 15 metri di altezza e 10 di larghezza della chioma), originario delle zone sud-orientali dell'America settentrionale, vigoroso ed eretto, a portamento espanso, molto diffuso in Italia nei giardini e sulle strade ma scarsamente riscontrabile allo stato spontaneo. L'andamento stagionale modifica sensibilmente l'aspetto di questa pianta, mantenendone perт inalterate le caratteristiche ornamentali: dapprima la splendida fioritura, poi la comparsa delle grandi foglie, quindi la maturazione dei frutti, simili a sigari pendenti, che permangono anche durante l'inverno conferendo all'albero spoglio un aspetto molto interessante. Cresce bene in posizioni soleggiate e si adatta a tutti i tipi di terreno.


Bologna, 31 maggio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

commenti:

le foglie sono opposte (talvolta verticillate 3 a 3), cuoriformi, acuminate all'apice, lunghe fino a 30 centimetri e larghe fino a 20, spesse ma poco consistenti, lungamente picciolate, pubescenti e purpuree in primavera alla fogliazione (molto tardiva, intorno alla seconda decade di maggio), di colore verde chiaro, lisce e un po' lucide superiormente, piщ chiare e vellutate nella pagina inferiore. Se stropicciate emanano un odore assai sgradevole. Assumono in ottobre un colore giallo dorato molto intenso prima della precoce caduta.


Bologna, 31 maggio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

commenti:

la corteccia и verdastra, liscia ma non lucida negli esemplari giovani e nei giovani rami, poi si screpola progressivamente fino a farsi scagliosa, fessurata poco profondamente e bruno chiara con striature chiare longitudinali a maturitа. 


Bologna, 31 maggio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

commenti:

le infiorescenze a pannocchia, erette, ramose, abbondanti e voluminose, (15-20 centimetri di lunghezza), esteticamente pregevoli, sono costituite da numerosi fiori gradevolmente profumati, ermafroditi, a corolla tubulosa o campanulata, bianca, variamente maculata e punteggiata di scuro (da rosso-bruno a viola-porpora) nella gola (fauce) e solcata da strisce gialle. La fioritura и tardo-primaverile (fine maggio-giugno).


Bologna, 31 maggio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

commenti:

i frutti sono capsule simili a legumi, cilindriche, riunite a gruppi di 5-7, bivalvi, pendule, molto lunghe e strette (20 50 cm di lunghezza). Sono dapprima verdi- giallastre alla comparsa in fine estate, divenendo brunebrune in autunno. Sono persistenti in inverno e durano fino alla primavera successiva (aprile-maggio). Racchiudono molti semi piatti, depressi, alati, lungamente pelosi per la presenza di ciuffi di peli biancastri alle estremitа.


 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico