cerca un argomento         powered by freefind

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Camellia sasanqua Thunb. 1784

 
famiglia: Theaceae
sinonimi:
nomi comuni:

camelia invernale

vedi tassonomia

genere Camellia

fam. Theaceae

torna all'elenco

 

ETIMOLOGIA: il nome del genere Х stato dato da Carlo Linneo in onore del missionario gesuita e botanico ceco J. J. Kamel (1661-1706), noto col nome latinizzato di Camellus, che svolse la sua opera evengelizzatrice nelle Isole Marianne e nelle Filippine, zone delle quali contribuЛ anche alla descrizione della flora ed alla diffusione di diverse specie. L'epiteto specifico proviene dal termine giapponese sazanqwa (fiore del tХ di montagna), ad indicare l'habitat preferito da questa pianta

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

la camelia invernale Х un arbusto sempreverde a lenta crescita, di medie dimensioni (alto fino a 3-5 metri), originario del Giappone meridionale, dove cresce nelle foreste fino ad un'altitudine di 900 metri s.l.m. in posizioni semi-ombreggiate e viene coltivata anche a scopi alimentari (dalle sue foglie si puР produrre una variante del tХ). Introdotta in Europa verso la metЮ del ▒700 venne ben presto sfruttata da ibridatori e vivaisti, sia per la rusticitЮ, sia per il pregio di fiorire fra ottobre e marzo (secondo le varietЮ). Si adatta egregiamente a tutti i climi italiani, non teme il gelo e sopporta temperature anche molto basse, prediligendo l'ombra e zone riparate dall'eccessivo irradiamento, specialmente nella stagione piЫ calda. Gradisce doviziose annaffiature durante il periodo estivo, mentre nella stagione piЫ fredda queste devono essere abbondantemente ridotte. Per evitare la asfissia radicale, a cui Х suscettibile, Х bene evitare qualunque tipo di ristagno idrico. Se la presenza di calcare nel suolo Х troppo alta, Х opportuno abbassare il pH aggiungendo specifici prodotti a base di solfato di ferro o chelato di ferro. Altrettanto consigliabile Х l'impiego di torba acida o aghi di pino, che andranno forniti annualmente come pacciamatura. Per evitare la caduta prematura dei boccioli, alla fine di ogni fioritura bisogna intervenire con concimazioni granulari a lenta cessione, utilizzando prodotti adatti alle piante acidofile da fiore (quindi simili a quelli impiegati per azalee e rododendri).

i giovani rami hanno colore rosso-bruno, poi invecchiando tendono ad avere una corteccia grigiastra. Le foglie sono persistenti, piccole, sottili ma coriacee, di colore verde scuro e forma oblungo-ellittica, con l'apice appuntito ed il margine finemente crenato.

la camelia sasanqua Х una delle poche specie a fioritura invernale. Nelle piante spontanee i fiori sono piccoli e semplici, con 5-8 petali di color bianco-roseo, leggermente profumati, solitari e terminali. La selezione vivaistica ha perР messo a disposizione oltre 300 varietЮ che si differenziano tra loro per avere fiori semplici (peoniformi od anemoniformi), semidoppi o doppi, con stami gialli e petali con colorazioni variabili dal rosso al bianco (con tutte le gradazioni intermedie), spesso bicolori. Inoltre la precocitЮ o la tardivitЮ delle diverse varietЮ permette di avere fioriture prolungate di questa specie da ottobre fino a marzo.

CURIOSITю SULLA CAMELIA

Il nome camelia evoca sicuramente, nella mente di molti amanti della letteratura, il ricordo della Marguerite Gautier de ╚La Signora delle Camelie╩ (La dame aux camИlias, 1848), romanzo di A. Dumas figlio, la quale si adornava soltanto di questi fiori perchИ gli altri la facevano tossire (in realtЮ con finto garbo tutto ottocentesco le camelie rappresentavano 'la disponibilitЮ' della protagonista agli 'incontri intimi'  in relazione alla ciclicitЮ dei propri giorni delle 'camelie bianche' e quelli delle 'camelie rosse'). A tale romanzo, dopo averne visto una trasposizione teatrale il 2 febbraio 1852 al ThИЮtre du Vaudeville di Parigi, si ispirР Giuseppe Verdi per la trama dell'opera ╚La Traviata

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico