aaa

 

 

 

Thymus vulgaris

sinonimi

-
nomi comuni: timo, timo comune, timo volgare
thyme


categoria: arbusti sempreverdi 

famiglia: Lamiaceae 


epoca di fioritura: maggio-settembre


Thymus vulgaris, il timo comune, и una specie originaria delle zone occidentali del Mediterraneo. In Italia и presente in quasi tutto il territorio, allo stato spontaneo o coltivato, nei luoghi aridi, dal livello del mare fino ai 900 metri. 
И un suffrutice perenne e sempreverde, alto fino a 30 cm, con fusti pelosi e molto ramificati, che tendono a diventare legnosi dopo 4 -5 anni di vita. 


I germogli e le foglie vengono utilizzati in cucina per aromatizzare le vivande, soprattutto le carni in umido ed il pesce.

Le piccole foglie sono opposte, lanceolate o lineari, revolute al margine e brevemente picciolate, biancastre e pubescenti nella pagina inferiore, punteggiate su quella superiore, di colore verde-grigiastro.

I fiori, color rosa o lilla, sono riuniti in infiorescenze ascellari od apicali chiamate spicastri e sbocciano molto abbondanti dal mese di giugno per tutta l'estate. Presentano il calice vellutato ed una corolla labiata, con cinque petali irregolari e 4 stami. L'impollinazione и entomofila e viene effettuata soprattutto dalle api. 



I frutti sono degli acheni contenenti ciascuno quattro semi, ricoperti da un tegumento di colore bruno.
L' apparato radicale и fascicolato e di consistenza legnosa.
Amante del sole e del caldo, predilige terreni molto sciolti e sassosi, richiede posizione soleggiata e poca acqua: la pianta rimane folta e compatta se la si pota regolarmente, ma in genere ogni 3-4 anni si rende necessaria una sostituzione.

Per il suo sviluppo basso e strisciante il timo и una pianta molto adatta per la coltivazione in un guardino roccioso. Preferisce esposizione soleggiata e terreno calcareo e leggero, permeabile e asciutto, pur adattandosi a tutti i terreni purchи privi di ristagno idrico.
И consigliabile coltivare le piante in posizione riparata dal gelo, perchи essendo una specie mediterranea и sensibile ai freddi molto intensi. Se le basse temperature persistono per troppo tempo, allora и necessario proteggere le piante ricoprendole con dei teloni oppure riporle in luoghi riparati se coltivato in vaso
Il timo puт andare soggetto a diverse malattie, ma se lo scopo della coltivazione и la raccolta dei germogli a scopo alimentare, и assolutamente sconsigliato l'impiego di qualsiasi tipo di pesticida: se necessario usiamo quelli per agricoltura biologica, attenendoci scrupolosamente al periodo di carenza prima della raccolta.
Le annaffiature vanno effettuate solo quando la superficie del terreno и completamente asciutta, cercando di evitare il ristagno idrico, specialmente in inverno, essendo la pianta suscettibile a patologie fungine e funzionali legate all'eccesso di umiditа.
Nel periodo primaverile estivo si effettua una concimazione con un buon concime completo ogni 20-25 giorni, mentre nel periodo piщ freddo le concimazioni vanno sospese per evitare lo sviluppo di vegetazione nuova che и troppo sensibile al gelo invernale. 
La moltiplicazione puт essere effettuata per seme, che и estremamente minuto e poco germinabile, seminando in inverno in serra fredda oppure in marzo-aprile in letto freddo. Puт altresм avvenire per divisione del cespo di piante madri nella primavera o nell’autunno. Le piantine ottenute in serra fredda seminando a fine inverno, vanno messe a dimora nella tarda primavera. 
Data la bassa taglia delle piante и necessario effettuare un accurato controllo della flora infestante, intervenendo piщ volte nel corso della stagione vegetativa, in particolare nei primi due anni di coltivazione, con opportune sarchiature. 
Per il timo non si effettua una potatura vera e propria, ma и sufficiente una rimozione della vegetazione secca o danneggiata, per evitare l'insorgenza di malattie, assieme al prelievo delle cime fiorite in estate per mantenere piщ compatte le piante.

Tra le centinaia di varietа coltivate di Thymus vulgaris citiamo tra le piщ diffuse:

T. vulgaris 'Argenteus'

T. vulgaris 'Aureus'

T. vulgaris 'Compactus'

T. vulgaris 'Erectus'

T. vulgaris 'Silver Posie'


 

leggi gli articoli correlati:

timo: la sua fragranza и veramente speciale
 

 

 

 

 

 

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

 

consiglia questa pagina ad un amico