cerca un argomento         powered by freefind

fam. Rosaceae

Condividi condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Prunus armeniaca - albicocco


sinonimi: Armeniaca vulgaris, Amygdalus armeniaca
vedi tassonomia

genere Prunus

fam. Rosaceae

torna all'elenco


Bologna, 9 luglio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

и un alberello deciduo di media grandezza, (fino a 5-7 metri), originario della Cina, portato e diffuso in Europa nel Medioevo mediante le invasioni degli arabi. Da allora и stato ampiamente coltivato in orti, frutteti e giardini per la splendida fioritura primaverile e per la produzione di ottimi frutti, chiamati albicocche. Non teme il freddo e sopporta temperature davvero rigide, tuttavia fiorisce molto presto rispetto a quasi tutti gli altri alberi da frutto e questo rende la produzione di albicocche vulnerabile alle gelate primaverili. Richiede clima secco, terreno di medio impasto, fresco, non molto umido e una coltivazione in piena terra e in posizione assolata, anche se i frutti piщ grandi si hanno sui rami ombreggiati. Le piante danno i primi frutti tre o quattro anni dopo la messa a dimora. Non sopporta agevolmente le potature drastiche, sia nella fase giovanile, sia nella fase adulta. Anche la potatura di produzione viene limitata ad un semplice diradamento dei rametti dell’anno precedente e ad una eliminazione di quelli secchi o danneggiati.



Bologna, 13 giugno 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

le foglie sono decidue, alterne glabre, cuoriformi con la punta acuminata. La lamina и coriacea ed ha il margine dentato. Il colore и verde lucido, con un lungo picciolo di colore rossastro.


Bologna, 9 luglio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

la corteccia и scura e screpolata.


Bologna, 9 luglio 2010, foto di Pietro Peddes, [email protected]

i frutti sono drupe ovoidali e vellutate di color giallo- arancio a maturitа, chiamate albicocche e vengono consumati freschi, essiccati oppure trattati industrialmente per produrre marmellate, canditi, succhi di frutta. Maturano secondo la varietа da maggio a luglio.


 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico