cerca un argomento         powered by freefind

condividi questa pagina con i tuoi amici su Facebook

 

 

 

Acer palmatum 'Inaba Shidare'

 
famiglia: Sapindaceae
sinonimi: Acer palmatum var. dissectum  'Inaba Shidare'
nomi comuni:

acero palmato rosso, 
acero giapponese rosso

vedi tassonomia

Acer

Sapindaceae

torna all'elenco

 

ETIMOLOGIA: il nome del genere и coniato dal termine latino acer (duro, aspro) per la particolare durezza del legname. L'epiteto specifico latino palmatum  (a forma di palmo)  и riferito alla forma palmata delle foglie. 

ti piace questo sito? aiutaci a crescere cliccando     

'Inaba Shidare' и una varietа ornamentale derivata dal 'Dissectum Atropurpureum', selezionata in Giappone all'inizio dell'800, vigorosa, alta fino a 2 metri, con la chioma rada e vaporosa, arrotondata od ombrelliforme, coi rami ricadenti verso il basso e fogliame piщ scuro rispetto a quello di tutte le altre varietа. Le foglie hanno infatti una colorazione molto intensa, color porpora scuro, fin dalla nascita e per tutta l'estate; sono piщ grandi rispetto a quelle delle altre varietа simili, lunghe fino a 15 centimetri ed hanno 7 lobi profondamente serrati che possono arrivare a 10 centimetri. In estate non tendono al bronzeo come quelle di altre varietа purpuree ed in autunno, prima della caduta, passano dal porpora a tonalitа cremisi ed arancio. I piccioli ed i rametti hanno un colore rosso porpora molto scuro. Rispetto alle altre varietа ha branche e rami robusti, meno soggetti alle rotture causate dal vento. Predilige suoli fertili, ricchi e ben drenati, sub-acidi e posizioni semi-ombreggiate ma molto luminose. Nei climi meno caldi vive molto bene anche in pieno sole

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]