cerca un argomento         powered by freefind

 

 

 

POLLICE NERO? 10 PIANTE IMPOSSIBILI DA...ASSASSINARE

Alcune persone sostengono di avere il cosiddetto 'pollice nero', vale a dire la completa incapacitа a far crescere e far sopravvivere qualsiasi tipo di pianta abbia la sventura di subire le loro... attenzioni.
Fermo restando il fatto che il 'pollice verde' altro non и che una approfondita conoscenza delle piante e delle migliori condizioni di allevamento per ciascuna di esse, molto dipende dalla scelta delle giuste piante in relazione alle conoscenze tecniche che si hanno ed al tempo che si ha a disposizione per dar loro le corrette cure colturali.


Infatti molte piante sono eccezionalmente sensibili, bisognose di particolari condizioni di luce, temperatura ed umiditа, sia nell'aria sia nel terreno, quindi molto difficili da coltivare anche per i piщ esperti. Per chi ritiene di avere il 'pollice nero' и assolutamente sconsigliabile la loro coltivazione, per non andare incontro ad insuccessi, delusioni ed inutili esborsi economici.

Al contrario, se si desidera ugualmente avere qualche pianta per abbellire la casa, и opportuno scegliere tra quelle di rinomata robustezza, che non richiedano particolari tecniche di allevamento e molto tolleranti rispetto alle piщ svariate condizioni ambientali nelle quali verranno a ritrovarsi.

Se riteniamo di non essere abbastanza bravi ma ci piacerebbe ugualmente avere qualche pianta in casa, il meglio che possiamo fare и scegliere piante versatili, capaci di adattarsi alle condizioni ostili che possono verificarsi in un appartamento: vetri freddi delle finestre, aria secca dovuta al riscaldamento invernale, illuminazione insufficiente, scarsitа od eccesso d'acqua nel terreno, poco amichevoli visite da parte degli animali domestici.

Vi sono inoltre poche semplici regole da seguire per garantire anche alle piante piщ robuste le condizioni di crescita piщ adatte:

  • Si otterranno migliori risultati, sia dal punto di vista estetico sia da quello microclimatico, raggruppando le piante e disponendole a triangolo, accostando accuratamente specie con forma e struttura delle foglie diverse tra loro

  • Contrariamente a quanto si pensa, il principale killer delle piante in casa и l'eccesso d'acqua e non la sua mancanza, la scarsitа di fertilizzante o l'insorgere di malattie: la maggior parte delle piante d'appartamento deve essere annaffiata solo quando la superficie del terreno и completamente asciutta per almeno qualche centimetro.

  • L'eccesso idrico и deleterio specialmente in mancanza di un adeguato drenaggio: assicuriamoci che i vasi siano dotati di fori adeguati a far defluire l'acqua in eccesso. Se si usa un sottovaso oppure un coprivaso, il vaso in cui и sistemata la pianta deve essere sollevato rispetto al fondo, ad esempio mediante uno strato di argilla espansa, per evitare che la parte inferiore resti a bagno nell'acqua

  • tre fertilizzazioni con un concime completo (primavera, estate ed inizio autunno) sono di norma sufficienti a garantire una corretta crescita: non esageriamo quindi nel fornire dosi eccessive di concime, che si rivelerebbero dannose allo stato di salute delle piante

Le piante in casa, possono renderci molti vantaggi rispetto alle poche cure richieste: numerosi studi hanno dimostrato come curarsi di loro possa contribuire a ridurre lo stress e la pressione sanguigna; inoltre benefici per la salute ci vengono dall'incremento dell'umiditа relativa negli ambienti, dalla produzione di ossigeno e dal filtraggio dell'aria 


Vediamo ora una selezione delle 10 specie da appartamento piщ interessanti, veramente impossibili da far morire, anche per i 'pollici neri' piщ incalliti:

La zamia, Zamioculcas zamiifolia, и una specie originaria della Tanzania, di recente introduzione come pianta d'appartamento, che sta giа riscuotendo un notevole successo per la bellezza del fogliame e per la facilitа di coltivazione. 
Si tratta di una pianta tropicale, sempreverde e semi-succulenta, con lunghe foglie pennate, composte da molte foglioline coriacee e grasse, lanceolate, lucide, verde brillante. 
Ha una crescita abbastanza lenta ed una forte tendenza a produrre polloni. Produce infiorescenze simili a calle, di colore giallo-marrone.


Aspidistra elatior и spesso ritenuta, a torto, una pianta poco interessante, ma ha la caratteristica, quando ben utilizzata, di poter aggiungere valore a quegli angoli completamente bui dove nessuna pianta riesce a vegetare. 
И una specie rizomatosa, priva di fusto, coltivata per il fogliame decorativo, dal picciolo molto lungo, che parte direttamente dal terreno. La lamina, lanceolata e di colore verde scuro, ha margine intero e consistenza coriacea; puт raggiungere anche i 50 cm di lunghezza.
La varietа 'Variegata' presenta striature bianche longitudinali e necessitа di maggiore luminositа ambientale.


Sansevieria trifasciata и una specie semi-succulenta originaria dell'Africa tropicale, un tempo molto diffusa negli appartamenti, oggi meno coltivata. 
Le foglie caulinari, solitarie o disposte a rosetta, carnose, lanceolate e variegate, spuntano a gruppi dal rizoma strisciante, erette, spesse e coriacee, marmorizzate di verde scuro, a volte con strisce dorate lungo i margini, con altezze variabili da 30 cm ad oltre 1 metro.
Sopporta molto bene gli ambienti caldo-secchi invernali degli appartamenti, ma и sensibile al freddo ed al ristagno idrico.
Tra le varietа piщ diffuse troviamo 'Laurentii', con foglie alte 30-45 cm. dai margini bianchi, giallastri o color giallo oro.


Aglaonema commutatum и una specie originaria del sottobosco e delle paludi della Malacca e delle Filippine. 
Ha foglie lanceolate, di colore verde scuro con strisce di colore grigio-argenteo disposte lungo le nervature secondarie, che crescono intorno ad un tronchetto alto pochi centimetri.
Le spate fiorali, bianche e alte 5 cm, compaiono in luglio ed originano bacche gialle o di colore rosso scuro.
Una varietа piuttosto facile e molto coltivata и 'Silver Queen', con le foglie variegate da sfumature argentate.


Lo spatifillo, Spathiphyllum wallisi, и una specie originaria dell'America centrale, coltivata per la bellezza del fogliame e la capacitа di fiorire anche in condizioni di scarsa luminositа.
Le foglie lanceolate, lucide e coriacee, di colore verde intenso, sono portate da lunghi piccioli che nascono direttamente dal rizoma sotterraneo.
Ha un'infiorescenza a spadice avvolta da una spata bianca, ovata, portata da uno stelo lungo 20-25 cm, che si forma dalla base.
La specie tipo ha dimensioni abbastanza ridotte, non superando i 20-25 cm. di altezza, mentre alcuni ibridi, ad es. S. X 'Mauna Loa', possono arrivare ai 50-60 cm, con spata piщ grande .


Il filodendro, Monstera deliciosa, и una specie rampicante originaria delle zone tropicali dell'America centrale, dove vive nel sottobosco arrampicandosi sulle altre piante.
Ha foglie grandi, lucide e cuoiose, cuoriformi e profondamente incise, che spesso si presentano molto diverse tra gli esemplari giovani e quelli piщ adulti. 
I fusti volubili emettono delle radici avventizie in corrispondenza dei nodi, cosм da potersi fissare piщ facilmente ai vari supporti.
Vive anche in ambienti non molto luminosi, ma cresce meglio se esposta a buona luce diffusa. Non tollera i raggi diretti del sole.


Il pothos, Scindapsus aureus, и una specie rampicante originaria delle isole del Pacifico. 
Le foglie hanno forma ovata da giovani, poi diventano cuoriformi: il colore и verde vivo con macchie gialle. In appartamento spesso si perdono le variegature, complice talvolta un’esposizione poco luminosa.
I fusti sono dotati di radici avventizie che si sviluppano in corrispondenza dei nodi. 
И specie adatta ad essere coltivata in panieri sospesi come ricadente oppure su tutori ricoperti di sfagno, come rampicante.
Tra le varietа piщ conosciute e coltivate abbiamo 'Golden Queen', con foglie completamente gialle, assieme a 'Marble Queen', le cui foglie sono abbondantemente screziate di bianco.


Il falangio, Chlorophytum comosum, и una specie originaria del Sudafrica, a portamento strisciante, alta fino a 25 cm, di cui si coltiva quasi esclusivamente la varietа 'Variegatum'.
Le foglie di questa cultivar sono lineari ed acuminate, lunghe fino a 30 cm, di colore verde chiaro con una striscia longitudinale biancastra nella zona centrale, disposte a rosetta e molto ricurve all’infuori.
Dalla base si originano stoloni penduli, all’estremitа dei quali si formano piccole piantine che radicano spontaneamente a contatto con il terreno e possono essere impiegate per riprodurre la pianta.
In estate produce fiorellini bianco-verdastri riuniti in pannocchie portate da lunghi steli carnosi.


Il croton, Codiaeum variegatum, и un piccolo arbusto alto fino a 60 cm originario della Malesia, di cui и molto diffusa la varietа botanica C. v. pictum assieme alle varietа da essa derivate.
Le foglie, coriacee e lucide, hanno forma molto variabile, talvolta oblunghe, altre volte lineari o lobate a seconda delle numerose varietа che si trovano in commercio, con screziature di vari colori, che vanno dal verde al bianco, al giallo, all'arancio, al rosa, al viola ed al rosso.
Cresce meglio in ambienti caldo-umidi a temperatura costante, ben soleggiati, con innaffiature regolari e abbondanti. Attenzione: tra le 10 piante consigliate и quella che presenta piщ difficoltа nella coltivazione.


La vite australiana, Cissus antarctica, и una specie rampicante, parente della vite, proveniente dall'Australia, che vive bene anche in condizioni di scarsa luminositа e sopporta senza danni gli ambienti fumosi.
Le foglie sono semplici, di colore verde scuro, lucide e brillanti, appuntite con margini dentati o crenati e venature depresse e ben evidenti.
И specie adatta ad essere coltivata in panieri sospesi come ricadente oppure su tutori ricoperti di sfagno, come rampicante.


leggi gli articoli correlati

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

  Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico