cerca un argomento         powered by freefind

 

 

 

ARBUSTI CON LE BACCHE: COLORE NEL GIARDINO INVERNALE

Gli arbusti da fiore che poi formano dei frutti, generalmente delle bacche, sono una notevole risorsa per abbellire e colorare il giardino nel periodo invernale, quando le fioriture primaverili ed estive sono soltanto un pallido ricordo: i rami, a volte anche densamente ricoperti di frutti porpora, rossi, bianchi, gialli e arancio, ricadenti per il peso che devono sopportare, sono estremamente decorativi e creano un punto focale molto attraente nel grigiore dell'inverno.
Per chi ha a cuore i problemi dell'ambiente non è da sottovalutare la fonte di cibo che questi arbusti costituiscono per tanti piccoli animali che vivono nelle nostre città, in particolare gli uccelli, anche se non tutti gli arbusti utilizzati a carattere ornamentale producono frutti commestibili.


Di seguito proponiamo una selezione delle migliori piante ornamentali ricche di bacche nel periodo autunno-invernale, adatte ad ottenere uno splendido effetto nei giardini ormai quasi privi di colore, oltre che a fornire cibo ai nostri piccoli amici che anche in questa stagione frequentano il giardino. 
Non dimentichiamo che molti di questi arbusti hanno un bellissimo fogliame e producono anche splendide fioriture in primavera o in estate, cosicchè avremo due stagioni in cui godere della loro bellezza.

30 piante con bacche per il giardino invernale. 

Clicca sul nome della pianta per visualizzare la descrizione

Arbutus unedo - Ardisia crispa -  Aronia melanocarpa - Aucuba japonica - Berberis thunbergii -  Callicarpa japonica -  Chaenomeles japonica - Clerodendrum trichotomum - Cornus kousa  - Cotoneaster franchetii -  Diospyros kaki - Euonymus europaeus - Hippophae rhamnoides
Ilex aquifolium
 - Juniperus communis - Laurus nobilis - Leycesteria formosa - Ligustrum lucidumMahonia japonica -  Nandina domestica -  Pernettya mucronata - Photinia villosa
Prunus laurocerasus
 -  Pyracantha angustifolia -  Rosa rugosaSarcococca humilis - 
Stranvaesia davidiana
- Symphoricarpos albus - Taxus baccata - Viburnum opulus

clicca sull'immagine della pianta per tornare a questo elenco


Callicarpa japonica è un arbusto deciduo originario del Giappone, a maturità alto e largo circa 1,5 metri, con foglie lanceolate ed acuminate che prima di cadere assumono una splendida colorazione gialla. In agosto si copre di fiori rosa riuniti in pannocchie larghe 3-4 centimetri, che in seguito si trasformano in piccole bacche dai riflessi metallici, di colore rosa-porpora-violetto, riunite in mazzetti all'ascella delle foglie.


Pyracantha angustifolia è un arbusto sempreverde generalmente impiegato per la formazione di siepi spinose ed impenetrabili. La potatura impedisce però la formazione delle bacche, che sono delle piccole mele in miniatura, rosse od aranciate, molto decorative. Se vogliamo godere del colore autunnale dei frutti lasciamola crescere indisturbata, eventualmente eliminando quei rami che con la loro crescita creano problemi per il passaggio o per l'esecuzione delle lavorazioni del giardino


Cotoneaster franchetii  è un arbusto sempreverde di grandi dimensioni, alto e largo fino a 3 metri, con foglie grigio-verdi e rami esili ed arcuati. I fiori sono bianco-rosati e compaiono in corimbi larghi fino a 2 cm in agosto. In seguito si formano piccole bacche ovoidali color rosso-arancio.
Così come questa specie, anche tutte le altre specie di Cotoneaster, alte o striscianti, decidue o sempreverdi, hanno la caratteristica di produrre bacche decorative nel periodo invernale.


Leycesteria formosa, originaria della Cina, è un grazioso arbusto deciduo alto e largo fino a 2 metri. In luglio-agosto ci regala piccoli fiori imbutiformi, bianchi con brattee rosse, riuniti in racemi penduli di 5-10 cm. I frutti ovoidali, di color porpora-nerastro, riuniti in piccoli grappoli, maturano in ottobre.
È specie sensibile alle basse temperature, per cui deve essere posizionata in posizioni riparate.


Berberis thunbergii è un piccolo arbusto deciduo originario del Giappone, alto e largo fino a 120 cm, coi rami acutamente spinosi. Generalmente si coltivano le varietà a foglie colorate (rosse o gialle), ma sia queste sia la specie tipo producono di continuo racemi di fiori giallastri che poi si tramutano in piccole bacche scarlatte, di forma ovale.


Ilex aquifolium, il popolare agrifoglio, specie spontanea nella flora italiana, è un arbusto od un piccolo albero sempreverde alto fino a 8 metri, con le foglie a margine spinoso e pungente. Le drupe rosse sono portate solo dalle piante femminili e si formano solo se nelle vicinanze c'è una pianta maschile. Vi sono alcune cultivar femminili come 'Angustifolia', 'Argenteo-Marginata', 'Bacciflava', 'Pyramidalis' che oltre alle ottime caratteristiche riguardanti portamento e colore e forma del fogliame, producono in inverno bellissime bacche.


Nandina domestica è un arbusto originario del Giappone e della Cina, alto e largo fino a 180 cm, dal portamento simile ad un bambù e fogliame molto ornamentale, color verde chiaro con sfumature rossastre. I fiori, bianchi e piccoli, sono riuniti in pannocchie piuttosto grandi che compaiono in luglio. In seguito si formano i frutti, grappoli di bacche rosse che permangono sulla pianta anche nei mesi invernali


Pernettya mucronata, proveniente dal Sudamerica, è un piccolo arbusto sempreverde alto e largo fino a 120 cm. È una pianta compatta ed eretta con piccole foglie acuminate di colore verde scuro. I fiori bianchi sono simili a quelli dell'erica e sbocciano in maggio-giugno. I frutti sono globosi, di colore variabile dal bianco al porpora, maturano in autunno e permangono sulla pianta per tutta la stagione invernale. Come tutte le ericacee non cresce bene nei terreni calcarei.


Symphoricarpos albus è un arbusto deciduo originario dell'America settentrionale, alto fino a 2 metri e largo altrettanto. Le foglie sono ovate ed i fiori piccoli, di colore rosa, sono portati in corti racemi penduli che sbocciano in luglio-agosto. Di seguito si formano delle bacche globose, bianche e lucide, del diametro di 1-1,5 cm, che permangono sulla pianta durante tutto l'inverno


Sarcococca humilis, proveniente dall'Himalaya, è un arbusto sempreverde alto fino a 60 cm, con portamento espanso, che può essere impiegato anche come tappezzante. È pianta da sottobosco, adatta alle zone ombrose, caratterizzata dalla fragrante fioritura invernale, in gennaio-febbraio. Le foglie, lucide e piccole, sono di colore verde scuro. I fiori, portati in mazzetti, sono bianco-rosati e molto profumati e danno origine a bacche tondeggianti di colore scuro.


Ardisia crispa, proveniente dall'India e dalla Cina, è un arbusto sempreverde alto fino a 90 cm e largo 60 cm. Le foglie sono di colore verde scuro, lucide e lunghe fino a 10 cm, lanceolate coi margini ondulati. I fiori a forma di stella, larghi 1,5 cm, riuniti in pannocchie ascellari, bianchi con sfumature rosse, compaiono in giugno. In seguito si formano delle bacche rotonde color rosso corallo, che rimangono sulla pianta fino alla fioritura successiva.


Mahonia japonica, proveniente dalla Cina, è un arbusto sempreverde alto e largo fino a 1,5 m. Le foglie sono composte, imparipennate, di colore verde scuro, formate da foglioline lucide e coriacee, col margine dentato e spinoso. I fiori, gialli e profumati, riuniti in racemi penduli lunghi 15-20 cm, sbocciano da novembre a febbraio e sono seguiti da bacche scure molto decorative. Così come questa specie, anche le altre specie di Mahonia ed i loro ibridi producono bacche color porpora o blu-nere particolarmente interessanti


Cornus kousa, è un cespuglio od un piccolo alberello deciduo originario dell'Estremo Oriente, alto fino a 5-6 metri. Le foglie sono ovali ed acuminate, col margine ondulato. I fiori insignificanti, verdastri, compaiono in maggio-giugno e sono circondati da 4 brattee bianche, acuminate all'apice, lunghe 2-4 cm. I frutti, simili a fragole, compaiono in autunno e permangono sulla pianta durante la stagione fredda.


Viburnum opulus, specie tipica della flora italiana, è un arbusto deciduo alto fino a 4 metri e largo altrettanto. Le foglie sono palmate, simili a quelle degli aceri, colore verde scuro. I fiori, bianchi e profumatissimi, sono riuniti in infiorescenze sferiche larghe 5-8 cm, che assomigliano a palle di neve tirate sulla pianta. I frutti sono bacche ovoidali, lucide e rosse, che maturano in autunno. Alcune varietà hanno frutti gialli. Vi sono diverse altre specie di Viburnum che producono bacche ornamentali.


Prunus laurocerasus è un arbusto sempreverde di origine europea, alto fino a 5-7 metri, comunemente utilizzato nei giardini come pianta da siepe. Le foglie sono, ovaleggianti, coriacee, lucide nella parte superiore e chiare ed opache in quella inferiore. Se lasciato crescere liberamente sviluppa fiori bianchi profumati, portati in pannocchie ascellari, cui fanno seguito bacche nerastre simili ad olive.


Rosa rugosa è una rosa arbustiva originaria dell'Asia orientale, alta fino a 2 metri. I rami sono coperti da peli e da robuste spine. Le foglie sono arricciate, lucide superiormente e pubescenti nella pagina inferiore. I fiori, intensamente profumati, solitari e semplici, color rosa carico, sbocciano da giugno all'autunno ed originano frutti rotondeggianti color rosso-arancio, con un caratteristico ciuffo nella parte inferiore. Anche altre specie di rosa sono caratterizzate dall'abbondante produzione di frutti che permangono sulla pianta nella stagione fredda.


Diospyros kaki, la comune pianta del cachi, è un alberello originario della Cina che può essere coltivato anche in giardino, sia per il suo fogliame molto ornamentale e dai bei colori autunnali, sia perchè, dopo la caduta delle foglie, i frutti in via di maturazione offrono una vivace nota di colore, come fossero palline appese ad un albero di Natale.


Arbutus unedo, il corbezzolo, è un arbusto sempreverde alto fino a 6 metri, caratteristico della macchia mediterranea, me che vive bene anche nei giardini delle città, in posizione riparata. Le foglie oblungo-lanceolate sono scure, lucide e dentate. I fiori campanulati, bianchi o rosati, sono portati in pannocchie terminali pendenti lunghe 7-8 cm, che compaiono in inverno, contemporaneamente ai frutti, color rosso arancio e simili a fragole, che si sviluppano e maturano dai fiori dell'anno precedente.


Aronia melanocarpa è un arbusto deciduo di medie dimensioni proveniente dall'America settentrionale, alto fino a 150 cm. Le foglie ovato-lanceolate, verdi, assumono una splendida colorazione rossastra prima di cadere. In estate forma mazzetti di fiori bianchi a cui fanno seguito i frutti nerastri, della dimensione di un pisello, spesso ricoperti da cera, commestibili. Possono essere raccolti da agosto a ottobre ed hanno un sapore tra il dolce, l'acido e l'amaro, ricordando il sapore dei mirtilli. Se non vengono raccolti permangono sulla pianta per tutto il periodo invernale.


Chaenomeles japonica, arbusto deciduo originario del Giappone giunge a 2 metri di altezza ed altrettanti di larghezza. Le foglie sono ovate coi margini seghettati. I fiori, color rosso-arancio, larghi 2-3 cm, isolati o riuniti a gruppi di 2-4, compaiono precocemente, in marzo. In seguito si formano frutti larghi fino a 5 cm, che maturano in autunno e permangono sulla pianta anche dopo la caduta delle foglie.


Stranvaesia davidiana è un arbusto o un piccolo alberello originario della Cina, alto fino a 5 metri. Le foglie sono oblungo-lanceolate, cuoiose, verde scuro, color cremisi da settembre in poi. I fiori compaiono in corimbi molto simili a quelli del biancospino, in maggio-giugno. Ad essi seguono mazzetti di frutti color cremisi, simili a quelli di Pyracantha, che maturano in agosto-settembre e rimangono attaccati alla pianta nella stagione fredda.


Clerodendrum trichotomum è un alberello deciduo alto fino a 4 metri proveniente dall'Estremo Oriente, di crescita lenta e molto utilizzato in passato. Le foglie sono grandi, ovate, pubescenti inferiormente, di odore sgradevole quando cadono. I fiori profumati hanno forma di stella, bianco-rosati, riuniti in pannocchie di 20-25 cm e compaiono in agosto-settembre. I frutti sono bacche di colore blu scuro, circondate dal calice persistente di colore rosso, nel complesso molto decorative.


Aucuba japonica, originaria del Giappone, è un arbusto sempreverde, alto fino a 3 metri. Generalmente si coltivano le varietà dalle foglie variegate, brillanti, ovate e coriacee, dentate verso l'apice. I fiori, che sbocciano in marzo-aprile, sono verdastri e portati in pannocchie terminali. I frutti sono prodotti solo dalle piante femminili, sulle quali compaiono grappoli di bacche di forma ovoidale, color scarlatto molto acceso, che spesso durano fino alla primavera successiva.


Euonymus europaeus, comunemente chiamato fusaggine o berretta da prete, è un arbusto deciduo tipico nella flora spontanea italiana, alto fino a 4-5 metri. Le foglie sono piccole, ovate o lanceolate, ed assumono una bella colorazione autunnale. I fiori sono insignificanti, verdastri e compaiono in maggio. I frutti sono capsule quadrilobate, di colore rosso, con 4 semi ovoidi circondati da un involucro arancione, maturi da agosto a ottobre. La forma molto particolare del frutto ricorda quella del cappello dei prelati di una volta. 


Taxus baccata, specie tipica europea, è un arbusto o un albero appartenente alla famiglia delle conifere, sempreverde, alto fino a 15 metri. Le foglie sono aghiformi, di colore verde scuro sopra e più chiare sotto, disposte a pettine sui rami. Dopo una fioritura insignificante si formano i semi (le conifere non producono frutti), duri e velenosi, circondati da un arillo carnoso che a maturità è di colore rosso brillante. Sono velenose tutte le parti della pianta ad eccezione dell'arillo.


Laurus nobilis, il popolare alloro, è pianta coltivata in Italia sin dai tempi più remoti. Si tratta di un grande arbusto o di un piccolo albero alto fino a 6 metri, sempreverde, con foglie scure e coriacee, lanceolate, molto ricche di sostanze aromatiche. I fiori, giallastri, compaiono in infiorescenze ascellari nel mese di aprile. I frutti si formano soltanto sulle piante femminili, sulle quali si formano bacche nerastre larghe 1,5 cm.


Photinia villosa è un arbusto o un piccolo alberello deciduo originario dell'Estremo Oriente, che arriva all'altezza di 2 m in 5 anni, per giungere fino a 5 metri a maturità. Le foglie oblungo-ovate, appuntite, lunghe 3 cm, sono verdi scuro, per diventare giallastre in estate ed assumere infine splendide tonalità rosso-arancio in autunno. I fiori, bianchi e riuniti in corimbi larghi 5 cm, sono seguiti da mazzetti di frutti ovaleggianti di colore rosso brillante, molto graditi dagli uccelli.


Juniperus communis, il ginepro comune, è un arbusto o, più raramente, un piccolo albero, spontaneo anche in Italia, alto fino a 5-6 metri. Le foglie sono aghiformi, di colore grigio-verde, con una striscia biancastra sulla pagina superiore. I semi sono ricoperti da un involucro carnoso, formando una sorta di drupa chiamata più propriamente galbulo. I galbuli, tondeggianti, rimangono verdi per circa un anno, poi assumono una colorazione blu-nerastra e sono ricoperti da una pruina cerosa.


Ligustrum lucidum, pianta molto utilizzata nei giardini dell'800, è un alberello sempreverde (a volte un grande arbusto) originario dell'Estremo Oriente, alto fino a 6 metri. Le foglie sono ovate, lucide, appuntite, di colore verde scuro. I fiori sono infiorescenze a pannocchia formate da piccoli fiori bianchi (4 petali), che sbocciano nei mesi estivi. I frutti sono piccolissime bacche nerastre riunite in grandi grappoli.


Hippophae rhamnoides, il comune olivello spinoso, è pianta spontanea della flora italiana. Si tratta di un arbusto deciduo alto fino a 3 metri, molto folto, coi rami spinosi e le foglie di colore grigio-argento, lineari o lanceolate. La fioritura è abbastanza insignificante ed i fiori maschili e quelli femminili sono portati da piante separate. Le piante femminili, se c'è almeno una pianta maschile nei paraggi, producono una grande quantità di bacche tondeggianti, piccole, di color arancione vivo, che ricoprono i rami per tutta la stagione invernale.



 

leggi gli articoli correlati

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

  Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

info@verdiincontri.com

 

consiglia questa pagina ad un amico