cerca un argomento         powered by freefind

 

 

 

CILIEGI ORNAMENTALI: UNA NUVOLA DI PETALI

Il genere Prunus и composto da oltre 400 specie di alberi ed arbusti, diffusi in quasi tutte le regioni temperate dell’emisfero settentrionale, oltre che nelle Ande ed in alcune regioni montagnose dell’Asia sud-orientale.

Pur contenendo qualche specie sempreverde, come il comune lauroceraso, molto usato per le siepi, il genere и quasi interamente composto da specie decidue.

In base alle differenze occorrenti tra le varie specie, possiamo suddividere il genere Prunus in cinque sottogeneri, sebbene le ultime tendenze dei botanici siano quelle di creare cinque nuovi generi tra loro separati. I ciliegi ornamentali appartengono al sottogenere ‘cerasus’, molto ricco di specie e varietа, non tutte ricercate per le loro caratteristiche decorative.

In ogni caso i Prunus ornamentali sono coltivati per le spettacolari fioriture che offrono e talvolta per gli ottimi frutti.

I  ciliegi di origine cinese e soprattutto giapponese, trovano ampio spazio nei giardini  per l’enorme fascino che emanano durante l’abbondante fioritura, con colori che vanno dal bianco al rosso, passando per tutte le sfumature intermedie. Inoltre hanno un portamento abbastanza compatto e sovente la  colorazione autunnale del fogliame и molto attraente.

La maggior parte delle centinaia di varietа piщ diffuse sono state selezionate nei vivai del Giappone, dove la fioritura primaverile dei ciliegi и considerata un evento da festeggiare quasi come una ricorrenza religiosa. In particolare i giapponesi individuano due grandi gruppi di ciliegi ornamentali: i ciliegi di montagna (chiamati yamazakura) ed i ciliegi da giardino (chiamati satozakura).

I ciliegi di montagna tendono ad avere fiori semplici e sono derivati principalmente dalle specie P. serrulata, P. subhirtella e P. incisa. Sono coltivati per la loro fioritura assai precoce e dall’apparenza molto delicata.

I ciliegi da giardino sono il risultato di innumerevoli ibridazioni, spesso non registrate nei vivai, per cui non si puт essere esattamente sicuri delle loro origini. Tra i loro progenitori troviamo sicuramente i giа citati P. serrulata e P. subhirtella, incrociati con P. sargentii, P. speciosa e P. apetala, oltre che con i ciliegi da frutto P. avium e P. padus.

Purtroppo queste complesse parentele, unitamente alla scarsa comprensione dei termini giapponesi da parte degli occidentali, hanno causato una certa confusione, con l’introduzione nei vivai di piante uguali chiamate con nomi tra loro diversi. Ciт non impedisce perт ai veri amatori di godere della fioritura di queste splendide piante.  

Ecco una selezione delle migliori specie e cultivar da utilizzare nei nostri giardini:        

Prunus subhirtella‘Autumnalis’ 

Prunus subhirtella 'Autumnalis Rosea'

  

(‘Jugatsu Sakura’) и la piщ importante cultivar a fioritura autunnale. I fiori sono semi-doppi, con 10 petali, larghi circa 2 cm, di color bianco o rosa pallido, portati a mazzetti che si aprono da gemme rosa e compaiono a novembre e poi a fine aprile-inizio maggio. La fioritura autunnale и abbastanza rada, mentre quella primaverile и piщ sostanziosa. Puт raggiungere un’altezza di 6-8 m. 

La cultivar Autumnalis Rosea’  ha fiori di un colore rosa piщ carico. I rami recisi di queste due varietа possono essere conservati per le composizioni in vaso.

 

Prunus subhirtella ‘Pendula’ 

Prunus subhirtella ‘Pendula’       

 

(‘Ito Sakura’) accentua la tendenza di Autumnalis ad avere un portamento piangente. I fiori rosa pallido sono di minuscole dimensioni e poco appariscenti: compaiono dal tardo inverno all’inizio della primavera. 

La cultivar 'Falling Snow’  ha fiori color bianco puro, mentre i fiori di ‘Pendula Rosea’  sono color rosa carico.

 

    

Prunus serrulata ‘Amanogawa’ 

Prunus serrulata ‘Amanogawa’  

  

(‘Erecta’) и un albero ideale per i giardini di piccole dimensioni, avendo una crescita di tipo colonnare, con rami che si incurvano verso l’alto sin dall’attaccatura al tronco. In condizioni ideali puт raggiungere un’altezza di 8-10 metri, con un diametro della chioma di 4 metri. Nella tarda primavera compaiono densi mazzi di fiori bianchi con delicate sfumature rosa, deliziosamente profumati di un aroma simile a quello della freesia. Le giovani foglie hanno una colorazione verde-bronzea. 

 

Prunus serrulata ‘Kanzan’  

Prunus serrulata ‘Kanzan’  

(‘Sekiyama’) ciliegio ornamentale tra i piщ diffusi, и piщ adatto a giardini di dimensioni medio-grandi: si tratta di un albero a rapida crescita, che puт superare i 10 metri sia in altezza che in larghezza della chioma. I fiori hanno un colore rosa intenso e sono doppi, molto fitti: tutto ciт rende questa pianta veramente attraente quando и in piena fioritura.

Prunus serrulata 'Shirofugen' 

Prunus serrulata 'Shirofugen' 

(‘Fugenzo’)  ha fiori doppi molto profumati, di colore bianco al momento dell’apertura, che poi assumono colore rosa brillante quando sono aperti del tutto, portati in grappoli lungamente peduncolati. Le giovani foglie hanno un colore ramato. Questo splendido albero a rapida crescita ha un portamento espanso ed allargato e raggiunge le  dimensioni definitive di 10 metri, per cui va coltivato in giardini di dimensioni medio-grandi

Prunus serrulata 'Ichiyo' 

Prunus serrulata 'Ichiyo'      

 

(‘Unifolia’) ha dimensioni minori dei precedenti, ma ciт che lo rende veramente attraente и una sua particolare caratteristica: i fiori, sferici ed increspati, riuniti in corimbi dal lungo peduncolo, sono di colore rosa scuro in boccio, bianchi non appena si aprono per poi tendere ad un rosa molto chiaro fino a momento della loro caduta. Tutte queste tre fasi possono essere osservate contemporaneamente sulla pianta, con un effetto ornamentale veramente notevole. I rami hanno un portamento ascendente e le giovani foglie hanno colore verde-bronzo.

Prunus serrulata 'Ukon

Prunus serrulata 'Ukon' 

 

(‘Grandiflora’) и un albero molto vigoroso, dal portamento espanso, adatto a giardini di grandi dimensioni. I fiori semidoppi sono di un insolito color giallo-verde pallido, con un piccolo tocco di rosa al centro, mentre i boccioli fiorali sono di color rosa intenso. La fioritura ha luogo a metа primavera e crea un piacevole contrasto con le giovani foglie color bronzo. In autunno il fogliame assume tonalitа rosso-ruggine o marrone-porpora.

 

 

Prunus serrulata 'Shirotae

Prunus serrulata 'Shirotae'     

 

(‘Mt. Fuji’) и un alberello di medie dimensioni, con esili rami che assumono una forma arcuata, arrivando in alcuni casi a toccare il terreno. I fiori, molto grandi e profumati, color bianco candido, sono singoli o semi-doppi ed appaiono precocemente in primavera, dietro il fogliame color verde tenue, con foglie caratteristicamente sfrangiate. Questo albero in piena fioritura и uno spettacolo veramente attraente. 

 

Prunus x 'Accolade'

Prunus x 'Accolade'     

    proviene dall’incrocio di P. subhirtella e P. sargentii  ed и uno tra i piщ diffusi nei giardini. E’ un piccolo albero dalla cima abbastanza piatta e si ricopre in primavera di mazzetti penduli di fiori di colore rosa brillante, semi-doppi, grandi circa 4 cm.

 

Prunus x yedoensis

Prunus x yedoensis 'Akebono'    

     

(‘Yoshino’) и un incrocio di P. subhirtella con P. speciosa e per le sue dimensioni puт essere impiegato anche per alberature stradali. I fiori compaiono presto in primavera sui rami arcuati, prima che si sviluppino le foglie, e virano gradualmente dal bianco al rosa, emanando un vago profumo di mandorle. La loro caduta forma un tappeto di petali alla base della pianta. Ne esistono numerose varietа, tra cui 'Akebono'  con fiori color rosa carico, 'Awanui'  con fiori rosa pallido e ''Shidare Yoshino'   (‘Pendula’) con rami a portamento piangente. 

 

Tutti i ciliegi da fiore gradiscono terreni moderatamente fertili, umidi ma ben drenati. Per darci un’ottima fioritura abbisognano di almeno una mezza giornata di sole pieno. Le foglie autunnali ed i fiori devono essere ben protetti dai venti forti per poter restare piщ a lungo sulla pianta e quindi aumentare il loro valore ornamentale.  

I ciliegi da fiore sono spesso utilizzati come esemplare isolato in mezzo ad un prato, ma possono benissimo essere piantati tra gli arbusti, nelle bordure oppure a gruppi per creare piccoli boschetti.

Selezionando varietа che fioriscano in successione, si possono avere fioriture da metа inverno fino a primavera inoltrata.  

Compagni ideali dei ciliegi da fiore sono ortensie, azalee e rododendri, che possono crescere molto bene alla loro ombra rada. Altre piante che ben si accompagnano sono erbacee come le primule e le hosta, oppure piccoli alberelli come gli aceri giapponesi, che creano coi ciliegi splendide tavolozze di colori autunnali.  

Le potature non sono necessarie se non quando le piante hanno avuto un completo attecchimento e devono tendere solamente a mantenere una forma ordinata e compatta della pianta. Vanno rimossi i rami malati, lesionati o secchi. Discorso a parte meritano i vigorosi succhioni che si sviluppano al di sotto della zona innestata: questi vanno rimossi rapidamente per evitare un indebolimento della parte superiore della pianta. In generale gli interventi di potatura vanno effettuati nel periodo estivo per evitare l’insorgere di patologie fungine.

leggi gli articoli correlati

 

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

  Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico