cerca un argomento         powered by freefind

 

 

 

UN GIARDINO PER LE FARFALLE

Lo sviluppo residenziale e commerciale delle nostre cittа sta progressivamente togliendo spazio all’habitat naturale di moltissime specie di esseri viventi. Dove ciт и possibile, possiamo provare ad invertire questa tendenza, creando nei nostri giardini aree dove possano trovare rifugio alcuni animali, in particolare uccelli e farfalle. 

La creazione di un giardino per le farfalle и sicuramente un passo positivo in questa direzione.

 

I giardini di cittа sono generalmente progettati e realizzati in funzione delle esigenze dell'uomo, ma si rivelano poco ospitali per gli animali che ci circondano: l'impiego di specie non autoctone, l'utilizzo di fioriture molto appariscenti ma poco ricche di nettare, la frequente rasatura dei tappeti erbosi, l'utilizzo a volte sconsiderato di pesticidi ed erbicidi, sono tutti fattori che contribuiscono ad allontanare le farfalle ed in generale tutti gli insetti utili, come  gli impollinatori o i predatori naturali di insetti dannosi (ad esempio le coccinelle, che si cibano di afidi, i comuni 'pidocchi' delle piante).

Tuttavia, con pochi semplici accorgimenti, la realizzazione di un giardino atto ad attirare uccelli, farfalle ed insetti utili и sicuramente piщ semplice di quanto si possa pensare. 

In particolare per le farfalle, il concetto principale da seguire и quello di coltivare sia piante che possano essere sede di sviluppo per gli stadi larvali, sia piante che fungano da attrattiva per gli insetti adulti. 

Le piante usate possono essere autoctone (soluzione preferibile) oppure varietа orticole di arbusti, erbacee perenni ed annuali, orientando la scelta tra le piante a maggiore produzione nettarifera.

 

Le differenti specie di farfalle si nutrono del nettare dei fiori di specifici tipi di piante, cosм come cercano specifici tipi di piante per deporre le loro uova e per lo sviluppo delle larve. 

Mediante la scelta delle giuste piante possiamo favorire lo sviluppo di popolazioni di determinati tipi di farfalla.

 

Scegliere piante adatte ad attrarre questi meravigliosi insetti non significa rinunciare a creare un bel giardino: accostando gruppi di piante dai colori similari potremo rendere il giardino attraente sia per le farfalle che per i nostri ospiti.  

In ogni caso, oltre alla scelta delle piante, si dovranno adottare alcuni criteri di gestione ben delineati: il giardino dovrа crescere in modo piщ naturale, a volte anche a discapito dell'ordine generale; le piante da privilegiare saranno le specie autoctone, piщ resistenti alle malattie, meno bisognose di interventi curativi e piщ adatte alla fauna selvatica; si dovranno ricreare nel giardino ambienti diversi tra loro, dove maggiore sia il grado di biodiversitа, per favorire la presenza spontanea di insetti ed animali; per la gestione ordinaria andranno privilegiati tutti i metodi a basso impatto ambientale.

Nella scelta delle piante, dovremo sicuramente prediligere piante con fiori a grande produzione di nettare, assicurandoci che ci siano fioriture continue durante tutta la stagione vegetativa. Ciт favorirа un continuo susseguirsi di nuovi e graditi visitatori alati nelle aiuole: in particolare sono importanti le fioriture di media e tarda estate, quando и attiva la maggior parte delle specie. Alcune ricerche hanno dimostrato come in un giardino di medie dimensioni, con la scelta di piante adatte, possano essere attratte fino a 2000 farfalle in un anno, appartenenti a circa 30 specie diverse.

Ideali sono le piante nettarifere con fioritura prolungata durante la stagione. Le piante annuali sono molto adatte perchй i loro fiori sbocciano in continuazione e forniscono buone quantitа di nettare. Le piante perenni sono regolarmente visitate dalle farfalle, cosм come molte piante aromatiche ed officinali. Anche tra gli arbusti abbiamo un'ampia scelta. In ogni caso scegliamo le varietа semplici, evitando quelle a fiore doppio, perchй la bellezza visiva del fiore va spesso a discapito della produzione di nettare.

Molto importante и l'ubicazione delle piante, che deve essere in posizione soleggiata e per quanto piщ possibile riparata dal vento: entrambe queste condizioni sono molto apprezzate dalle farfalle

 

Per un giardino delle farfalle che abbia veramente successo dobbiamo fornire il nutrimento non solo alle farfalle adulte, ma anche ai bruchi, che rappresentano la loro forma larvale. I bruchi delle farfalle non sono polifagi, ma si cibano di un ben determinato alimento: alcuni di essi vivono sulle foglie, mentre altri crescono scavando gallerie nella parte legnosa delle piante. Altri ancora si nutrono di parti del fiore o di semi. Quasi mai la pianta su cui si nutrono le larve coincide con la pianta visitata preferibilmente dall'adulto.

 

Tra le 'piante nutrici' abbiamo il cavolo ornamentale ed il nasturzio, su cui si cibano i bruchi della cavolaia, la ruta, preferita dalle larve del macaone, ed una serie di piante che generalmente sono considerate come infestanti: le larve di vanessa si cibano di ortica e cardo, quelle di macaone si sviluppano anche sulla carota selvatica, mentre acetosella, trifoglio ed erba medica ospitano bruchi di licene.

Per non rendere troppo disordinato il giardino, possiamo coltivare queste 'erbacce' in un angolo appartato, oppure in contenitori ben nascosti.

Utile и l'impiego si specie sempreverdi come Mahonia aquifolium, Pyracantha coccinea, Viburnum tinus, Ligustrum lucidum, Ilex aquifolium, varie specie di Juniperus, al cui interno le farfalle possano deporre le uova e svernare.

Anche le farfalle hanno bisogno di bere: predisponiamo una bacinella o una fontanella in cui immergere terreno misto ad una frazione di sabbia, da cui le farfalle possano assorbire acqua e sali minerali.

Il criterio di gestione del prato influisce sulla presenza in giardino della fauna selvatica: il prato sfalciato all'inglese ha una scarsissima attrattiva verso farfalle ed altri insetti, mentre un prato fiorito (si trovano in commercio numerosi miscugli di semente adatti allo scopo), ricco di specie spontanee, sarа irresistibile per i nostri graditi ospiti. Se si desidera avere un prato ben rasato, bisognerebbe almeno destinare una parte del giardino a prato fiorito, che andrа sfalciato solo al termine della fioritura, all'inizio del disseccamento dell'erba. In alternativa si puт adottare la tecnica dello 'sfalcio alternato', suddividendo il prato in diverse aree e rasandole in tempi diversi, in modo da lasciare sempre alcune zone con l'erba abbastanza alta.

Altro accorgimento molto importante per favorire la presenza di farfalle ed altri insetti utili (falene, api, bombi, sirfidi, coccinelle) и senz’altro quello di ridurre l’uso di pesticidi nel giardino: per il controllo delle malattie e dei parassiti possiamo utilizzare metodi alternativi a basso impatto, come l’uso di saponi o la lotta batteriologica (prodotti a base di Bacillus thuringiensis). Stiamo perт attenti a non spruzzare direttamente i bruchi o le farfalle perchй questi prodotti sono tossici anche per loro.

Ecco un elenco di specie adatte a creare un giardino per le farfalle.

Tra le erbacee annuali e perenni possiamo scegliere tra alisso giallo (Alyssum saxatile), arabide bianca (Arabis albida), calendula (Calendula officinalis), crisantemo giapponese (Chrysanthemum indicum),  echinacea (Echinacea purpurea), malvone (Althaea rosea), malva (Malva sylvestris), eliotropio (Heliotropium peruvianum), eupatorio (Eupatorium cannabinum), centaurea (Centaurea cyanus), armeria (Armeria maritima), peonia (Paeonia lactiflora), chelone (Chelone obliqua), primule selvatiche (Primula vulgaris), achillea (Achillea millefolium), emerocallide (Hemerocallis aurantiaca), liatride (Liatris spicata), erba gatta (Nepeta fassenii), asclepiade (Asclepias tuberosa), margherita (Bellis perennis), petunia (Petunia hybrida), astri (Aster novae-angliae e Aster novi-belgi), cosmea (Cosmos atrosanguineus), tutte le specie rustiche di Sedum, aubrezia (Aubrietia deltoidea), valeriana rossa (Centranthus ruber), tagete (Tagetes patula), Gaillardia grandiflora, nasturzio (Tropaeolum majus), verga d'oro (Solidago virga-aurea e Solidago hybrida), tutte le specie di Phlox, verbena (Verbena pulchella e Verbena bonariensis), varie specie di Coreopsis, trifoglio (Trifolium pratense), erba medica (Medicago sativa), scabiosa (Scabiosa caucasica), Monarda didyma, lupino (Lupinus polyphyllus), rudbechia (Rudbeckia fulgida), zinnia (Zinnia elegans), tutte le specie di Viola

Tra gli arbusti ed i rampicanti scegliamo lillа (Syringa vulgaris), buddleia (Buddleia davidii), vegelia (Weigela florida), fior d'angelo (Philadelphus coronarius), spirea (varie specie di Spiraea), sinforina (Symphoricarpos albus), biancospino (Crataegus spp.), alaterno (Rhamnus alaternus), more (Rubus fruticosus) e lamponi (Rubus idaeus), rovo da fiore (Rubus odoratus), rosmarino (Rosmarinus officinalis), caprifoglio (Lonicera caprifolium e Lonicera periclymenum), lantana (Lantana camara e Lantana sellowiana), olivello spinoso (Hyppophae rhamnoides) edera (Hedera helix), veronica (varie specie di Hebe), corbezzolo (Arbutus unedo).  

Le aromatiche ed ortive piщ adatte sono: aneto (Anethum graveolens), prezzemolo (Petroselinum sativum), carota selvatica (Daucus carota), pimpinella (Pimpinella anisum), issopo (Hyssopus officinalis), menta (Mentha spicata e Mentha piperita), timo (Thymus vulgaris), ruta (Ruta graveolens), maggiorana (Origanum majorana), origano (Origanum vulgare), salvia (Salvia officinalis), lavanda (Lavandula officinalis) .

Le principali specie che potremmo aver la fortuna di osservare (e riconoscere con l'ausilio di un buon manuale) sono:

 

FARFALLE
NOME HABITAT ADULTI HABITAT BRUCO
apatura o farfalla iride (Apatura iris) rovo olivello spinoso 
bruna dei muri (Lasiommata megera) terra nuda, sassi o muri graminacee selvatiche
bruna dei prati (Maniola jurtina) ambienti assolati e campagne coltivate graminacee selvatiche
caraxe (Charaxes jasius) corbezzolo corbezzolo

cavolaia (Pieris brassicae)

fiori nettariferi tutte le brassicacee
cavolaie minori (Artogeia napi)(Artogeia rapae) ambienti assolati e fiori nettariferi Alliaria, Cardamine e altre brassicacee spontanee

cedronelle (Gonepteryx cleopatra) (Gonepteryx rhamni)

macchie arbustive alaterno
celastrina (Celastrina argiolus) macchie arbustive polifago su diversi arbusti
colie (Colias crocea)(Colias hyale) ambienti assolati e fiori nettariferi leguminose
esperide venato (Ochlodes venatus) fiori nettariferi polifago su diversi arbusti
icaro blu (Polyommatus icarus) macchie arbustive leguminose
latona (Issoria lathonia) fiori nettariferi Viola spp.
macaone (Papilio machaon) fiori nettariferi apiacee (finocchio e carota)
macchia del bosco (Pararge aegeria) ambienti ombreggiati piante erbacee
ninfa minore (Coenonympha pamphilus fiori nettariferi graminacee selvatiche

pafia (Argynnis paphia)

fiori nettariferi e cardi ortica
pieride del biancospino (Aporia crataegi) luoghi fioriti di campagna Crataegus, Spiraea e Prunus
podalirio (Iphiclides podalirius luoghi fioriti di campagna Prunus e Crataegus
silvano minore (Limenitis reducta) fiori nettariferi caprifoglio
vanessa atalanta (Vanessa atalanta) buddleia e frutta in decomposizione ortica
vanessa c-bianca (Polygonia c-album) luoghi fioriti di campagna ortica, luppolo, olmo ed altre
vanessa del cardo (Cynthia cardui) fiori nettariferi e cardi Cardo ed altre asteracee, ortica
vanessa dell’ortica (Aglais urticae) buddleia e fiori nettariferi ortica
vanessa egea (Polygonia egea) fiori nettariferi parietaria, ortica ed olmo
vanessa io (Inachis io) buddleia, fiori nettariferi e frutta in decomposizione ortica e luppolo
FALENE
NOME PIANTE ADULTI PIANTE BRUCO
arzia (Arctia caja) siepi e macchie numerose erbacee e latifoglie arbustive

catocale (Catocala elocata)  (Catocala nupta)

siepi e macchie salice e pioppo
falena colibrм (Macroglossum stellatarum) fiori nettariferi rubiacee
falena tigrata (Euplagia quadripunctaria) fiori nettariferi numerose latifoglie arbustive
pavonia maggiore (Saturnia pyri) non si nutrono pero, melo, frassino, olmo
pavonia minore (Eudia pavonia) non si nutrono polifago in specie legnose
sfinge del convolvolo (Agrius convolvoli) fiori nettariferi convolvolo

 


purtroppo non disponiamo delle immagini di molte di queste farfalle: se lo ritieni opportuno puoi contribuire a rendere piщ bello questo sito inviandoci le tue foto, eventualmente indicando la specie ed il luogo in cui la foto и stata scattata. Le foto inviate saranno pubblicate citando il nome  e l'indirizzo mail del proprietario

invia

leggi gli articoli correlati

 

 

 

 


Il contenuto e le immagini di questa pagina sono protetti da una licenza Creative Commons, ma possono essere utilizzati, non a scopo commerciale e senza modifiche, citandone la fonte ed inserendo un link alla nostra home page. 
Per la pubblicazione a scopo commerciale potete contattarci all'indirizzo mail sotto indicato.

 

Creative Commons License

VERDI INCONTRI

a cura di Pietro Peddes Dottore in Scienze Agrarie

[email protected]

 

consiglia questa pagina ad un amico